L’assassinio di Desirée Piovanelli avvenuto diciassette anni fa all’interno della cascina Ermengarda di Leno potrebbe avere nuovi risvolti

Il padre di Desirée vuole la verità

Giovanni Erra, condannato a trent’anni per l’assassinio e lo stupro di Desiré Piovanelli, ha dato mandato agli avvocati Nicodemo Gentile e Antonio Cozza affinché arrivino ad una istanza di revisione della sentenza. Maurizio Piovanelli, padre di Desirée, si aspetta che emergano nuove prove a carico dell’ipotesi che dietro all’omicidio della giovane ci fosse un giro di pedofilia.

Il servizio completo sul numero in edicola da oggi sul Manerbio Week

TORNA ALLA HOME PAGE