Nel pomeriggio del 29 dicembre 2018, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile e della Stazione di Breno hanno tratto in arresto due cittadini originari del Marocco, domiciliati a Malegno Bs, in Valcamonica.

Hanno rispettivamente di 39 e 35 anni, il primo incensurato e regolare sul territorio nazionale, il secondo clandestino e pregiudicato per reati inerenti gli stupefacenti.

I primi controlli

Da alcuni giorni i militari ne stavano monitorando gli spostamenti; in caserma erano pervenute diverse segnalazioni circa un anomalo andirivieni di giovani che erano soliti frequentare l’abitazione dei due stranieri.

In effetti, dopo alcuni servizi di osservazione, i carabinieri avevano riscontrato la veridicità della segnalazione e per tale ragione sabato pomeriggio hanno deciso di eseguire un  controllo a carico del più giovane dei due, che si trovava all’esterno di un bar di Malegno.

Controlli dentro e fuori casa

L’extracomunitario era in compagnia di un gruppetto di giovani del posto; a seguito di perquisizione personale è stato trovato in possesso di un paio di grammi di hashish e della somma in contanti di 2mila e 400 euro nascosti in una tasca del sotto tuta da lui indossato.

Leggi anche:  Ancora truffe online: si faceva accreditare il denaro senza spedire la merce

A quel punto, anche in considerazione del rinvenimento del discreto, quanto ingiustificato  quantitativo di denaro, i militari hanno esteso l’attività di ricerca alla sua abitazione, all’interno della quale è stato identificato il suo coinquilino 39enne.

Droga nella lavatrice

All’interno della lavatrice, avvolti in una felpa, sono stati recuperati e sequestrati 500 grammi di Hashish, suddivisi in 5 panetti.

Arresti

I due stranieri sono stati arrestati per la detenzione della droga e ristretti agli arresti domiciliari.

Il Giudice del Tribunale di Brescia ha convalidato l’arresto e ha disposto nei confronti del 35enne la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel Comune di Malegno e di presentazione giornaliera presso la Stazione Carabinieri di Breno.