Discarica Bettoni: sospeso dal Tar il “no” all’ampliamento. Il diniego pronunciato dalla Provincia sul progetto di ampliamento della discarica di inerti di Travagliato è in stand by.

Discarica Bettoni: sospeso dal Tar il “no” all’ampliamento

Il Tra ha sospeso il provvedimento del dirigende del settore Ambiente e Protezione civile della Provincia del 4 febbraio, con il quale era stato espresso il diniego di autorizzazione con riguardo al progetto di ampliamento della discarica di inerti della società Bettoni sita in località Cascina Rinascente a Travagliato. Se avvalendosi dell’Indice di pressione regionale il circolo Legambiente Franciacorta era riuscito a far bloccare sul nascere il progetto di ampliamento da 685.500 metri cubi di rifiuti, ora è proprio il fattore di pressione ad aver spinto i giudici del Tribunale amministrativo regionale a sospendere il provvedimento della Provincia in attesa dell’udienza di dicembre.

I rifiuti conferiti prima del 1986 nell’ex discarica Bosco Sella di Castegnato non incidono sul calcolo dell’Indice di pressione e dunque serve una nuova analisi per decidere il futuro della discarica Bettoni. Torna a incombere sui travagliatesi l’ombra dell’ampliamento.

Leggi anche:  Quattro ragazzi smarriti sul sentiero verso il Pizzocolo GALLERY

Legambiente non si arrende

“Come Legambiente eravamo intervenuti nel procedimento a sostegno della decisione assunta dalla Provincia e continueremo a farlo anche al Consiglio di Stato – così ha commentato Silvio Parzanini, presidente del circolo Legambiente Franciacorta – Questo pronunciamento rischia di far saltare l’Indice di Pressione stabilito dalla Regione facendoci tornare al caos totale nella gestione dei rifiuti, chiediamo pertanto un pronunciamento della stessa Regione in difesa della propria azione”.

TORNA ALLA HOME PAGE