Tornano per il diciassettesimo anno i Dies Fasti del liceo Calini, la manifestazione, che quest’anno comprende ben 60 iniziative, si svolgerà tra il 13 e il 14 novembre.

Il tema

“Il mistero non è un muro, ma un orizzonte” questo il titolo dei Dies Fasti 2018, il cui tema sarà “Il lato nascosto delle cose”. La tematica, particolarmente suggestiva, offre una straordinaria molteplicità di declinazioni e si presta a possibilità di letture profonde ed originali. “Il mistero – ha spiegato la docente referente Silvia Mattioli – non è inteso come qualcosa che deve generare inquietudine, ma come un modo per sollecitare la nostra voglia di scoprire”. Il tema principale, nel corso dei due giorni verrà declinato attraverso incontri ed iniziative, articolate in diverse sezioni in base all’area tematica che riguardano. Nello specifico si divideranno in scienza e tecnica, con degli approfondimenti sulla medicina, letteratura, arte, con la partecipazione dello scultore non vedente Felice Tagliaferri, neuropsichiatriainfantile e psicologia, economia, comunicazione, attualità, cinema, e musica. Sarà inoltre prevista una sezione spettacoli.

Leggi anche:  Arrestati tre ladri, fra di loro anche un senza fissa dimora che bazzicava Brescia

La manifestazione

Lo svolgersi della manifestazione si articolerà tra mercoledì 14 e giovedì 15 novembre. Nei due giorni le lezioni del liceo saranno sospese, per ospitare i diversi incontri, da loro organizzati e moderati. Il via ufficiale sarà dato però martedì 13 con l’anteprima della manifestazione che avrà luogo all’interno dell’aula magna dell’istituto. Già sabato 10 però ci sarà un anticipazione del Dies Fasti con un flash mob che coinvolgerà piazza vittoria, piazza loggia e piazzatta tovini con studenti musicisti, e danzatori che invieranno al cittadinanza a partecipare agli incontri. In tutto gli studenti del liceo coinvolti nello staff saranno circa 100, tra cui un gruppo esclusivamente dedicato alla promozione e comunicazione dell’evento sui social. Per l’evento sono infatti state create una pagina facebook e una pagina instagam ad ho, che verranno interamente seguite dai ragazzi.