Nel pomeriggio di ieri i carabinieri di Darfo Boario Terme hanno tratto in arresto per evasione un 56enne pregiudicato del luogo, sottoposto alla misura alternativa della detenzione domiciliare. L’uomo stava scontando una pena definitiva a 5 anni di reclusione, 2 dei quali già trascorsi in carcere, per i reati di furto di autovetture e ricettazione.

Al ristorante a fare aperitivo

I militari, nel corso di un servizio perlustrativo, si sono recati presso la sua abitazione per controllare la sua presenza, ma il detenuto era assente. Sono immediatamente scattate le sue ricerche e il pregiudicato è stato rintracciato dopo essersi frettolosamente allontanato dal ristorante che si trova nella stessa palazzina di residenza. Stava bevendo un aperitivo con una donna che si è dileguata dopo aver visto l’auto dei militari.

Lo stratagemma

L’uomo aveva architettato uno stratagemma che non è sfuggito ai carabinieri. Per farsi trovare in casa durante i controlli aveva acquistato un cicalino elettronico che suonava ogni qualvolta i militari bussavano al citofono. Con questo escamotage, anche se si trovava al bar-ristorante sotto casa, aveva il tempo di risalire di corsa le scale interne e farsi trovare regolarmente all’interno del suo appartamento. Nonostante la trovata è stato arrestato e, al termine dell’udienza di convalida, è stato associato al carcere di Canton Mombello.

Leggi anche:  Morte sospetta a Como: trovato senza vita un monteclarense

TORNA ALLA HOME