Uno stanziamento di 2 milioni di euro per il ‘Programma di Promozione Turistica anno 2019’. Lo prevede una delibera proposta dall’assessore al Turismo, Marketing territoriale e Moda, Lara Magoni, approvata dalla Giunta regionale. Intanto cresce il turismo in Lombardia e aumentano le presenze straniere.

Cresce il turismo in Lombardia

La Lombardia, in termini turistici, continua a produrre numeri da record: l’Osservatorio regionale del turismo e dell’attrattività di Polis Lombardia evidenzia infatti che nel 2017 le presenze turistiche (ovvero la permanenza per una o più notti) in regione hanno raggiunto quota 39.385.960, mentre gli arrivi (visita in giornata senza pernottamento) sono stati 16.557.728.
L’incremento delle presenze turistiche è stato del 5,9 per cento rispetto al 2016 (oltre 2 milioni in più) e del 16 per cento nel periodo 2013-2017 (+5,5 milioni), mentre la crescita degli arrivi è stata del 7,4 per cento rispetto al 2016 e del 21,6 per cento nel quinquennio 2013-2017 (3 milioni di turisti in più).

Valorizzare paesaggio, cultura e architettura

“Il nostro obiettivo – ha spiegato l’assessore Magoni – è far diventare la Lombardia la prima meta turistica in Italia e, per riuscirci, è fondamentale valorizzare le bellezze paesaggistiche, culturali e architettoniche della nostra regione. Un progetto di promozione che passa anche attraverso l’esaltazione dei piccoli borghi, che racchiudono tesori enogastronomici e artistici esclusivi, e delle nostre montagne, luoghi dove poter trascorrere vacanze all’aria aperta e a contatto con la natura all’insegna del benessere e dello stare bene”.

Azioni previste dal programma 2019

Tra le azioni previste dalla delibera: la partecipazione a fiere di settore e manifestazioni turistiche; eventi di promozione e marketing
territoriale; educational tour; workshop; iniziative di comunicazione specialistica; attività editoriali e co-marketing. Per gli operatori turistici che si occupano di incoming, la partecipazione agli eventi fieristici sarà una grande opportunità da sfruttare, in quanto potranno essere al fianco di Regione Lombardia nella promozione turistica rispondendo alle manifestazioni di interesse che verranno pubblicate sul sito
http://areacollaborazione.visitlombardy.it.

Leggi anche:  Atti vandalici nell’area attrezzata al castello di Puegnago

Il turismo nei centri urbani

Tra le città lombarde è Milano a far registrare il maggior numero di arrivi con il 45,6 per cento. Nelle altre arre geografiche la provincia di Brescia raggiunge il 17 per cento, anche se è Bergamo a registrare il maggior incremento (+13,3 per cento) rispetto al 2016. Buoni i
risultati anche di Varese (9,9 per cento) e Monza (9,7 per cento). Mentre nel quinquennio 2013-2017 la crescita maggiore si è osservata a Mantova (+36,1 per cento) e Pavia (34,2 per cento).
Relativamente alle presenze, l’incremento maggiore si è verificato nella provincia di Monza Brianza, +13,9 per cento rispetto al 2016 e ben del 43,3 per cento rispetto al 2013, seguita da Bergamo (+11,1 per cento rispetto al 2016 e +30,4 per cento nel quinquennio).

Sempre più turisti stranieri

Da segnalare, infine, il costante aumento della componente internazionale dei visitatori, arrivata a rappresentare il 55,5 per cento degli arrivi turistici e il 60,9 per cento delle presenze.

TORNA ALLA HOME