“Condividere con i cittadini e le istituzioni l’adozione di azioni preventive e soluzioni operative a medio e lungo termine”. Questo l’obiettivo di “Governare la sostenibilità”, il convegno sull’ambiente tenutosi nella sala polivalente di Calvisano, lo scorso sabato.

Convegno sull’ambiente nella sala polivalente di Calvisano

A prendere parte alla discussione, durante la mattinata, personaggi come Giampaolo Turini, sindaco di Calvisano, Giuseppe Magro, presidente Iaia Italia, Nadia Ramazzini, ingegnere ambientale, Raffaele Cattaneo, assessore all’Ambiente e Clima Regione Lombardia e Tullio Montagnoli, amministratore delegato a2a Ciclo idrico.

Una cittadina attiva

Già da anni la città di Calvisano è attiva nella cura del territorio e nella tutela dell’ambiente. A partire dalla raccolta differenziata porta a porta, fino ad arrivare al progetto CalvisanoEquoFedeltà. Nell’ultimo periodo inoltre, l’amministrazione si è dedicata alla mappatura della città che incrocia i dati dei soggetti più vulnerabili con quelli delle zone più inquinate, all’intervento sulle acque del Chiese e alla bonifica di 35mila mq di un’ex acciaieria a nord della città. Sulla scia dell’esempio di Calvisano, particolarmente sensibile al tema dell’ambiente, tutti i comuni dovrebbero impegnarsi a fondo per trovare una soluzione ai problemi relativi al territorio. Il nostro pianeta è la nostra casa, e come tale dovremmo trattarla.

Leggi anche:  L'anima delle piante, se ne è parlato al Vittoriale degli Italiani

La parola al sindaco Turini

“A problemi complessi – ha affermato il sindaco Turini durante il convegno – le risposte non possono essere semplificate. Oggi ci siamo riuniti per trovare una soluzione, per impedire che la situazione peggiori e per dare un futuro sicuro ai nostri figli”.

TORNA ALLA HOME