Un fine settimana impegnativo

Controlli straordinari sulle principali arterie stradali

Lo scorso fine settimana, e l’inizio di quella in corso, è stato dedicato ai controlli straordinari mirati alla repressione del consumo di stupefacenti. L’operazione è stata messa in campo dalla Compagnia Carabinieri di Verolanuova.

Sessanta uomini per l’operazione

Oltre 30 pattuglie e 60 militari attivati nel progetto da venerdì ad oggi, hanno organizzato posti di controllo sulle principali arterie stradali e nei centri abitati dei Comuni di Bassano Bresciano, Gambara, Leno e Manerbio.

I controlli dei Carabinieri, mirati alla repressione del fenomeno del consumo di stupefacenti, della guida in stato di ebbrezza ed alla prevenzione dei reati contro il patrimonio, ha portato ad interessanti risultati.

I risultati

Denunciato a piede libero un 30enne italiano per la detenzione ai fini di spaccio di 14 grammi di marijuana, 3 grammi di hashish e 2 di cocaina. Un altro connazionale di trentotto anni è stato denunciato, sempre a piede libero, per la detenzione ai fini di spaccio di 8 grammi di hashish e uno di cocaina.

Leggi anche:  Guardia di Finanza in Comune: nessun furbetto del cartellino a Palazzolo

Italiano è anche il 46enne, residente in territorio cremonese, che insieme a un moldavo 54enne, residente nel bresciano, sono stati fermati a Leno e trovati in possesso di quattro chilogrammi di sigarette importate illegalmente dalla Moldavia. Per i due è scattata una sanzione di 6mila euro e in aggiunta il sequestro dei tabacchi illegali.

Un altro italiano di 41 anni è stato denunciato a piede libero per il furto di due casse stereo professionali ai danni di un locale di Manerbio, del valore di oltre 2mila euro.

Inoltre sono state denunciate altre tre persone per guida in stato di ebbrezza alcolica.