Controlli a tappeto nel basso Garda: un denuciato per truffa e via tre patenti. E’ successo nel week end appena trascorso e che ha visto impegnati i carabinieri di Desenzano e Montichiari.

Ritirate tre patenti

Nella nottata tra sabato e domenica scorsi, sei reparti della Compagnia carabinieri di Desenzano del Garda sono stati impegnati in un unico servizio coordinato nel controllo del territorio ovvero delle persone e veicoli circolanti nel basso Garda, concentrando l’azione sulla prevenzione agli incidenti derivanti dalla circolazione stradale nelle così dette “stragi del sabato sera”. Tre le patenti ritirate per guida i stato di ebbrezza, con tassi alcolemici tra l’1.26 e l’1.9 grammi per litro di sangue, tutte a giovani, due le donne, al di sotto dei ventitré anni, provenienti dal veronese e dal mantovano. Sono state complessivamente 64 le persone controllate e 36 le autovetture.

Denuncia per truffa

Inoltre, i militari della Stazione Carabinieri di Montichiari hanno denunciato una donna vicentina classe ’65 per truffa. Quest’ultima, guardando il suo
profilo social, sembrava una normalissima madre di famiglia. Infatti, credeva di averla fatta franca dopo aver postato un annuncio sul sito internet www.subito.it per la vendita di un’autovettura fiat Punto di colore grigio ed aver incassato dalla vittima sulla propria postepay la somma di 300 euro come caparra per la conclusione del contratto di vendita. L’autovettura, però, di fatto non era mai arrivata e la donna era scomparsa nel nulla. I militari, tuttavia, subito dopo aver ricevuto la denuncia dalla vittima e svolto tutti gli accertamenti necessari, sono riusciti ad identificarla ed a denunciarla alla Procura della
Repubblica.

Leggi anche:  Palazzolo piange la scomparsa di Luciano Demasi

TORNA ALLA HOME