Tempi duri per l’aeroporto Gabriele d’Annunzio a scagliarsi contro la struttura monteclarense c’è anche il Codacons, cioè il Cooordinamento delle Associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti dei consumatori, che ha presentato nelle scorse ore  un esposto alla Procura e alla Corte dei Conti in cui si ipotizza il reato contro il patrimonio pubblico e il danno paesaggistico.

La struttura compie oggi venti sofferti anni

La struttura che compie proprio oggi 20 anni, fu infatti tenuta a battesimo il 15 marzo 1999 alla presenza dell’allora Presidente del Consiglio On. Massimo D’Alema, pare non essere proprio all’altezza del valore e della fama del noto poeta a cui è intitolata, poichè caratterizzata da scarso utilizzo, conti in rosso e staffette tra compagnie aeree.

Per la Codacons è il classico “spreco all’italiana”

«L’aeroporto è il classico spreco all’italiana» ha sottolineato nell’esposto il Codacons «Una struttura che si è rivelata nel tempo pressochè inutile e che ha contaminato il territorio ed il paesaggio locale. Faremo esposto alla Procura della Repubblica per verificare la regolarità delle procedure di realizzazione e alla Corte dei Conti per lo sperpero di denaro».

Leggi anche:  Paura per un 70enne precipitato in via Foscolo a Dello

Tra i proprietari dell’aeroporto figurano la Provincia di Brescia e la Camera di Commercio di Brescia.

TORNA A HOME PAGE