Cocaina sul Garda, italiano arrestato dal Commissariato di Desenzano.

Controlli continui

Prosegue incessante infatti l’attività da parte del Commissariato di P.S. di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti destinate soprattutto ai giovani e ai clienti di locali della zona. In tale contesto è stato tratto in arresto un cittadino italiano di 43 anni residente a Desenzano del Garda in esecuzione ad ordinanza di misura cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Brescia per il reato punito e previsto dall’art.73 DPR 309/90.

Indagini dalla scorsa estate

Il 43enne era sotto indagine da parte degli agenti di polizia di Desenano sin dalla scorsa estate. Grazie a servizi di appostamento, pedinamento, perquisizioni e sequestri, la Polizia ha accertato una costante, prolungata nel tempo e ben organizzata attività di spaccio, in particolare cocaina.

L’autolavaggio

Le investigazioni hanno permesso di individuare numerosi acquirenti ed assuntori e di dimostrare circa 700 episodi di cessioni di stupefacente poste in essere dall’indagato nell’ultimo anno.
L’arrestato risultava essere sconosciuto alla giustizia anche grazie alle modalità messe in atto per la vendita della cocaina, utilizzando particolare accortezza ed abilità che lo avevano sottratto per anni alle attenzioni delle Forze dell’ordine. Lo stesso utilizzava, quale copertura per celare l’attività di spaccio, la propria attività lecita
relativa ad un autolavaggio all’interno del quale avveniva parte delle cessioni di stupefacente.