Ieri mattina la pattuglia dei Carabinieri, percorrendo via Caduti del Comune di Sabbio Chiese, ha notato in prossimità di una siepe un uomo che aveva un comportamento insolito.

Arresto

I Carabinieri di Idro, nella mattinata di domenica 15 aprile 2018, hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 30enne di origine albanese residente in Valsabbia.

Terra sulle mani

L’attenzione dei militari veniva attirata dal fatto che il soggetto aveva le mani sporche di terra cosa alquanto strana visto il contesto.

A quel punto i Carabinieri hanno deciso di vederci chiaro ed hanno verificato che, in effetti, poco prima la persona aveva sotterrato un ovetto in plastica contenente, suddivisa in più dosi, circa 10 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina.

L’ipotesi che lo stupefacente fosse destinato ad attività di spaccio e non al mero consumo personale veniva confermata anche dalla singolarità del confezionamento, dato che la droga era stata messa sotto vuoto e nel corso della successiva perquisizione domiciliare veniva sequestrata un’apparecchiatura per confezionare gli alimenti sotto vuoto nonché altro materiale per imballare lo stupefacente.

Leggi anche:  Ruba un milione di euro dal conto della madre e la minaccia con la pistola

L’arrestato è stato sottoposto a giudizio direttissimo che ha avuto luogo nella mattinata odierna presso il Tribunale di Brescia.