Tutto è pronto per la nuova edizione di Cidneon. Venti installazioni accenderanno il Castello di Brescia, seguendo il tema Icone italiane, tra miti e meraviglie

La presentazione

A Palazzo Pirelli, è stata presentata l’edizione di Cidneon 2019, che si svolgerà a Brescia dall’8 al 16 febbraio, a cavallo come da tradizione della festa patronale di San Faustino. Presenti alla presentazione gli assessori regionali Magoni e Rolfi, ma anche il Presidente di Coldiretti Lombardia Ettore Prandini, con cui quest’anno Cidneon ha avviato un’importante collaborazione. Il binomio di successo tra il Castello di Brescia e la light-art quest’anno si rinnoverà infatti con un itinerario originale e spettacolare, che valorizzerà le eccellenze italiane, e bresciane in particolare, seguendo il tema delle icone italiane. Quest’anno inoltre Cidneon è stato riconosciuto meritevole dell’alto patrocinio del Parlamento europeo. 

Il progetto artistico

Il percorso del festival delle luci bresciano sarà composto quest’anno da venti opere, progettate da artisti provenienti da Francia, Olanda Germania, Polonia, Ucraina, Corea del Sud e Italia. Di queste ben 17 sono produzioni originali appositamente commissionate e realizzate per il festival, qualificando Cidneon come un laboratorio di sperimentazione e spazio creativo autonomo. La prima importante novità del 2019 sarà l’inversione del percorso, un itinerario di circa 2 km, percorribile in un’ora e un quarto, che inviterà i bresciani a proseguire verso destra, verso Bastione S. Marco, dopo essere entrati dal portale d’ingresso, sul quale avrà luogo la prima installazione dedicata a Leonardo Da Vinci, per l’anniversario della sua morte.

Leggi anche:  Precipita per cento metri: tragedia sulla Concarena

Le installazioni

Oltre a Leonardo a cui saranno dedicate altre quattro diverse installazioni, le opere di luce che quest’anno illumineranno il castello saranno dedicate a diverse icone ed eccellenze italiane. Dal vino, alla moda, da Pinocchio, alla musica italiana, con una particolare dedica a Fabrizio De Andrè e a Giuseppe Verdi. Una menzione particolare all’eccellenza automobilistica dalla storica cinquecento alla corsa bresciana della Mille Miglia. Brescia sarà inoltre celebrata con altre due installazioni dedicata alle incisioni rupestri della Valle Camonica, e al ricordo delle vittime di Piazza Loggia, oltre all’installazione realizzata dai bambini delle scuole bresciane che realizzeranno uno speciale tricolore. Spazio anche al cinema, con il gattopardo e i film d’autore italiani, da Fellini a Sorrentino che illumineranno la scala d’uscita.

La logistica

L’accesso al castello sarà gratuito dalle 18.30 alle 24, con ultimo accesso alle 22.30, sarà però possibile acquistare in prelazione online il catalogo ufficiale della manifestazione al costo di 8 euro, in modo da poter usufruire della Chiave Smart Iseo Serrature per evitare le lunghe code all’ingresso. La chiave sarà disponibile anche all’Infopoint ai piedi del castello al costo di 10 euro.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito del festival 

TORNA ALLA HOMEPAGE