Ceri commemorativi sulla rotonda vandalizzata a Ghedi.

Proposta solidale

La proposta è arrivata ieri dall’ex vice sindaco GianLuigi Boselli: un cero o un lumino sulla rotonda che ospita il monumento inaugurato sabato e vandalizzato domenica.   “Visto quanto accaduto in ordine cronologico, prima il braccio poi la tragedia immane di Parigi. Visto che entrambi i luoghi sebbene in misura diversa sono il simbolo di tragedie che lasciano macerie” da qui l’invito raccolto nella serata di ieri da qualche ghedese. La volontà era quella di esprimere “il nostro doppio segno di vicinanza e solidarietà a entrambi”.  Le fiammelle sono ancora accese e verranno mantenute sulla rotonda finché rimangono accese. Sarà poi cura di Boselli la rimozione e il corretto smaltimento dei ceri.

TORNA ALLA HOME