Cerca di vendere loro del “fumo”, ma sono poliziotti in borghese e lo arrestano. E’ successo ieri sera nei pressi della stazione ferroviaria di Brescia.

Cerca di vendere loro del “fumo”, ma sono poliziotti in borghese

Continua il quotidiano e mirato servizio straordinario di controllo del territorio da parte della Questura di Brescia nei parchi cittadini e nelle zone limitrofe alla stazione ferroviaria per contrastare lo spaccio di stupefacenti.

Nella serata di ieri, durante i preliminari controlli nei pressi della stazione, gli agenti in borghese sono stati attirati da un uomo che vagava, apparentemente, senza meta. Si è avvicinato agli agenti in borghese proponendo loro di acquistare del “fumo”, ma subito i poliziotti si sono palesati al giovane mostrando il tesserino.

L’arresto

Il cittadino nigeriano di 20anni, una volta capito di aver offerto droga ai poliziotti, ha gettato a terra l’involucro di hashish e dopo aver spinto gli agenti si è immediatamente dato alla fuga. Dopo un breve inseguimento, protrattosi per alcune centinaia di metri, gli agenti sono riusciti ad intercettarlo e a bloccarlo grazie anche all’ausilio della volante, arrivata sul posto in loro supporto. L’uomo, finito in manette, è stato quindi accompagnato agli uffici della Questura, dove è stato tratto in arresto in attesa della direttissima.

Leggi anche:  Gran Prix Città di Salò: oltre cinquanta partecipanti e tanto divertimento

TORNA ALLA HOME PAGE