Caso “Spartaco”: parla la mamma del colognese sul quale pende un mandato di cattura internazionale.

Caso “Spartaco” Parla la mamma del colognese

Elena Corsini non voleva palare. Al citofono però non ha potuto stare zitta: “Mio figlio non è un mercenario, è in Ucraina a combattere perché crede in certi ideali”. Sono le parole di una donna che non crede per nulla alle accuse della Procura di Genova nei confronti di sei persone tra cui Massimiliano Cavalleri.

L’intervista completa e altri dettagli sull’inchiesta sono pubblicati sul numero di ChiariWeek in edicola da venerdì 10 agosto.