Caso meningite. Ieri una bambina di 6 anni è morta in Lombardia, all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Caso meningite: muore una bambina di 6 anni

La piccola, italiana e residente a Rozzano (Mi), è morta ieri alle 20.27 all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo dove era arrivata poco prima (alle 18.51) a bordo dell’elisoccorso da Selvino. Frequentava la prima nella scuola primaria locale di via Garofani, a Rozzano: fin da subito è apparsa  in gravissime condizioni e, sopraggiunto un arresto cardiaco a nulla sono valsi i tentativi di rianimarla.

La diagnosi è sospesa: si attendono le analisi

Ogni ipotesi sul tipo di meningite che le ha tolto la vita è tuttora prematura. Per la diagnosi occorrerà infatti aspettare i risultato dell’esame dei campioni prelevati nel corso del riscontro diagnostico effettuato nella mattinata di oggi, destinati al Centro di riferimento regionale del Policlinico di Milano per la tipizzazione.

Scatta la profilassi

In attesa di conoscere i risultati delle analisi, è comunque scattata una necessaria profilassi  per gli operatori di Areu e del Papa Giovanni entrati in contatto con la bambina nel soccorrerla.

Mantenere la calma

La notizia è subito arrivata ai genitori dei compagni di scuola della bambina e si è scatenato il panico: molte mamme hanno riportato immediatamente i bambini a casa. Altri genitori hanno fermato insegnanti e preside per cercare di capire come comportarsi. A scuola è arrivato anche il sindaco Barbara Agogliati che ha riportato quanto comunicato da Ats. Si attendono gli accertamenti medici per capire di che tipo fosse la meningite che ha colpito la bambina e decidere la profilassi per i compagni. “Invito i genitori a portare i figli in classe – dice il primo cittadino – perché la profilassi sarà somministrata a scuola. Stiamo solo aspettando di conoscere i tempi e i modi”.