Canile senz’acqua a Calcinatello, l’appello disperato della proprietaria è di poche ore fa.  E’ la richiesta di aiuto di Adelina Abeni che da anni gestisce da sola il canile di Calcinatello dove vivono più di 200 cani di ogni razza ed età.

Il caso

“Da un giorno all’altro la situazione del canile è precipitata, siamo senza acqua. Vi lasciamo immaginare cosa voglia dire lavorare e gestire un canile senza la possibilità di acqua per fare le pulizie, l’igiene e soprattutto abbeverare i nostri piccoli amici. La società Acque Bresciane ha apposto i sigilli al contatore del canile pretendendo l’esorbitante cifra di 27mila euro dovuta a malintesi degli scorsi anni. Il Comune di Calcinato regalava infatti l’acqua al nostro canile fino a quando la gestione non è passata appunto alla suddetta società. La cosa non è mai stata chiarita, il debito si è accumulato fino a quando, senza avvertire la responsabile, ieri mattina ci è stata chiusa l’acqua. Non ce la faremo mai a coprire questa cifra, vi chiediamo un aiuto, tante piccole gocce che fanno il mare. Aiutateci per carità”.

Leggi anche:  Folgorato in cantiere: muore operaio di Rudiano

L’appello  di Adelina

E’ l’appello disperato di Adelina che nel suo canile protegge e alleva più di 200 cani, ciascuno dei quali porta con sé un passato di solitudine e abbandono.

I dati per chi fosse interessato ad aiutare il Canile

L’iban della signora Adelina Abeni per chi fosse interessato ad aiutare il canile è IT98N 07601 11200 000057978157. La causale da indicare è “Acqua del canile Calcinatello”