Blitz in aziende tessili cinesi sanzioni per oltre 30mila euro. Trovato clandestino e irregolare che lavorava in nero. Quelle in questione erano due attività di produzione tessile nelle zone artigianali dei due paese, gestite da cinesi, che sono state controllate per la prima volta e della quale sono subito emerse diverse violazioni.

Blitz dei carabinieri

Un clandestino lavoratore in nero e diverse irregolarità  sono il risultato di un blitz eseguito dai Carabinieri nella mattinata di mercoledì 21  marzo 2018, in due aziende tessili gestite da cinesi nel comune di Canneto sull’Oglio. L’operazione è stata condotta dai Carabinieri di Viadana e da quelli della Compagnia di  Castiglione delle Stiviere, coadiuvati dai colleghi dell’Ispettorato del Lavoro di Mantova, dal personale dell’INPS di Mantova, dall’azienda territoriale sanitaria Valpadana di Viadana, dell’ufficio tecnico del comune di Canneto sull’Oglio e della Polizia Locale.

Chi è finito nei guai

Nella circostanza i militari deferivano in stato di libertà la titolare di una delle 2 attività, X.Z. 37enne cinese residente a Canneto, per aver usufruito dell’opera di cittadino straniero non regolarmente assunto e non regolare sul territorio nazionale e deferivano l’altro titolare, X.Z., 58enne cittadina cinese residente a Canneto poiché aveva installato un impianto di videosorveglianza senza autorizzazione. Elevate sanzioni amministrative di euro 30mila poiché mancavano i requisiti minimi di sicurezza.

Leggi anche:  Tragico incidente in azienda agricola: quattro morti sul lavoro

Inoltre è stato deferito in stato di liberta  R.A.G., 32enne cinese residente a Canneto, irregolare sul territorio nazionale, poiché non aveva ottemperato all’ordine del questore di Venezia di lasciare il territorio nazionale. Gli uffici tecnici del Comune e l’Ats valpadana di Viadana valutavano invece eventuali violazioni inerenti modifiche edilizie non autorizzate e inerenti l’igiene e la sicurezza sui luoghi di lavoro.

Il plauso del comandante provinciale

Il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Mantova, Colonnello Fabio Federici, esprime il suo vivo apprezzamento ai militari del Comando Compagnia di Castiglione delle Stiviere ed a quelli di Viadana per la brillante operazione di servizio e per i  positivi obiettivi conseguiti, finalizzati a contrastare le situazioni lavorative irregolari, che comportano una drammatica alterazione del mercato tessile, e che portano troppo spesso a svantaggiare le aziende oneste che rispettano in primis le leggi sul lavoro, ma anche la dignità degli stessi lavoratori.