(foto d’archivio)

L’uomo alla visita della Polizia Locale di Montichiari si mostra inconsapevole di aver compiuto atti osceni. “Ero in astinenza” ha commentato il 26enne carpenedolese colto dai vigili mentre si masturbava nella propria auto.

Atti osceni

L’atto è classificato dal civile civile come “atti osceni in luogo pubblico”. Era reato fino a pochi anni fa, ora è stato depenalizzato, fortunatamente per il 26enne che dovrà pagare “solo” 10mila euro di multa.

Cosa dice la Legge

Questo è il testo dell’art. 527 del Codice Penale:

Chiunque, in luogo pubblico o aperto o esposto al pubblico, compie atti osceni è soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria da euro 5.000 a euro 30.000.

Si applica la pena della reclusione da quattro mesi a quattro anni e sei mesi se il fatto è commesso all’interno o nelle immediate vicinanze di luoghi abitualmente frequentati da minori e se da ciò deriva il pericolo che essi vi assistano.

Cosa è successo

La macchina era parcheggiata in Fascia d’Oro, ieri pomeriggio, al ciglio della strada. Gli agenti si sono avvicinati perché pensavano a un malore.

Leggi anche:  Elisoccorso a Tremosine lungo la Sp38

Hanno invece trovato il 26enne che, poco vestito, aspettava il turno in fabbrica in modo alternativo. Colto l’uomo sul fatto, si sono visti applicare la sanzione di 10mila euro.