L’intera cittadina di Asola è in lutto a seguito della scomparsa del giovane Enrico Bosio, il 18enne dall’animo gentile. Il ragazzo, molto amato in paese, è spirato nella notte tra domenica e lunedì.

Ancora ignote le cause della sua prematura scomparsa.

Asola in lacrime per il giovane Enrico, 18enne dall’animo gentile

Il ragazzo viveva nella zona chiamata “del mantovano”, vicino alla frazione di San Pietro – Seriole. Enrico ha lasciato nello sgomento e nel dolore più profondo non solo una famiglia intera, il padre, la madre, la sorella, i parenti tutti, e gli amici, ma anche una squadra intera di Basket: i Lions del Chiese che hanno lasciato sul web un toccante ricordo del campione:

Ciao Enrico, non esistono parole al mondo per poter esprimere il dolore che ci travolge sapendo che il tuo sorriso gentile e contagioso, la tua zazzera rossa, i tuoi modi gentili, il tuo essere sempre presente e essere parte di un gruppo sempre in punta di piedi e amico di tutti, non potranno più avvolgerci e trasmetterci positività.

Mai una parola fuori posto, mai un atteggiamento offensivo o irrispettoso nei confronti dei coach, dei compagni o degli avversari, anche nelle difficoltà sei stato un esempio di impegno e dedizione.

Te ne sei andato nel sonno, probabilmente sognando una delle tue triple che tanto scatenavano gioia nei tuoi compagni, perché tu eri e rimarrai per sempre il nostro “Bomber”

Il Pba Bk Lions del Chiese si stringe attorno alla tua famiglia, a tua sorella e ai tuoi sempre presenti e fantastici genitori.

Ci manchi già un sacco Enrico”.

Nessuna informazione al momento trapela sia sulle cause che sulla data del funerale. Il dolore è fortissimo.

Leggi anche:  Pedone investito a Calvisano, stava attraversando la strada