I Carabinieri della Stazione di Capo di Ponte hanno arrestato un cittadino del luogo di 45 anni, già noto alle forze di polizia, perché destinatario di un ordine di cattura.

Furti, lesioni, maltrattamenti animali

L’uomo doveva scontare un residuo di pena per i reati di furto con strappo commesso a Edolo nel 2011, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e maltrattamenti di animali.

Per quanto riguarda il primo evento l’uomo era stato arrestato in flagranza di reato dai Carabinieri subito dopo aver rubato un computer portatile a una ragazza che si trovava sul treno e stava lavorando con il proprio PC.

Arresto

Il pregiudicato, da qualche anno senza fissa dimora e privo di un lavoro stabile, negli ultimi mesi girovagava nelle stazioni ferroviaria di alcune grandi città del nord Italia. La sua presenza era stata registrata ultimamente a Genova.

I Carabinieri, terminati gli accertamenti preliminari, lo hanno rintracciato presso l’abitazione di residenza della mamma, ove si era recato occasionalmente per ritirare del vestiario e della documentazione sanitaria.

Dopo le operazioni di rito l’arrestato è stato portato nel carcere di Brescia.