Arrestato spacciatore minorenne a Castrezzato. E’ successo mercoledì pomeriggio. Il giovane è stato portato in comunità a Brescia.

Arrestato spacciatore minorenne

Stava tranquillamente spacciando in macchina con un cliente. Probabilmente pensava che anche questa volta sarebbe andata nel verso giusto, ma così non è stato e i carabinieri della stazione di Castrezzato lo hanno arrestato. In manette è finito un minorenne, classe 2000, di nazionalità albanese, ma domiciliato in paese da qualche tempo. Ad arrestarlo sono stati i carabinieri della stazione locale.

Il fatto

E’ successo nel pomeriggio di mercoledì. La pattuglia, durante un giro di perlustrazione volto a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti, ha immediatamente notato un veicolo sospetto.
In via Piave infatti, a bordo di una Mercedes classe B, c’erano due individui che si sono poi rivelati lo spacciatore e il suo cliente. Ossia il giovane minorenne tratto in arresto e un italiano trentasettenne, che stava acquistando la cocaina. I due, nel vedere sopraggiungere la macchina dei carabinieri hanno gettato la dose che si stavano scambiando fuori dal finestrino del passeggero. La scena però non è assolutamente passata in osservata agli occhi dei militari che si sono immediatamente avvicinati all’auto e hanno invitato i passeggeri a scendere per la perquisizione. Dopo una prima tappa in caserma è invece scattata la perquisizione dell’appartamento dove il minorenne è domiciliato.

Leggi anche:  Morta nel rogo all'ospedale, sul corpo tracce di accendino

La perquisizione

In casa, dove gli uomini dell’Arma sono entrati accompagnati dai cani, sono stati rinvenuti 16 grammi di cocaina, già suddivisi in dosi e pronti per l’attività di spaccio, una di marijuana e circa 550 euro in contanti, probabilmente proventi di vendite precedenti. Rinvenuti anche un bilancino di precisione e vari ritagli di busta utilizzati per confezionare lo stupefacente e u Iphone utilizzato per farsi contattare dagli acquirenti. Il tutto è stato sequestrato.

Il giovane, in manette per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, è stato accompagnato dai militari alla comunità Cpi Azmut di via Orzinuovi a Brescia in attesa del processo per direttissima e della convalida dell’arresto.