Maltrattamenti in famiglia per mano di un cittadino albanese poi arrestato. L’uomo avrebbe ripetutamente maltrattato con violenze fisiche e psicologiche la moglie e le figlie.

Le aggressioni

Un ambiente familiare caratterizzato da un clima di terrore con aggressioni fisiche e violenze psicologiche. La moglie dell’uomo, era arrivata anche al punto di prendere il coraggio di lasciarlo ma l’uomo l’avrebbe minacciata di morte. Emerge così una grave conflittualità familiare associata al comportamento morboso dell’uomo verso le figlie.

Le indagini e l’arresto

Le indagini, condotte dalla Squadra Mobile, sono partite da una confidenza fatta da una delle figlie al proprio insegnante che ha prontamente denunciato il fatto all’Autorità Giudiziaria. La Polizia di Stato di Brescia, a seguito delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica, ha arrestato l’uomo dopo l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Brescia, Anna de Martino, su richiesta del P.M. Marzia de Aliatis. L’uomo è stato portato alla casa circondariale di Brescia.