Operazione antidroga dei Carabinieri di Breno, arrestati tre pusher.

L’operazione

Arrestati per detenzione e spaccio i droga nel corso del fine settimana tre giovani, un 24enne albanese residente a Darfo Boario Terme, oltre a due fratelli di 21 e 17 anni, residenti a Costa Volpino. I ragazzi nascondevano la merce e i proventi della loro attività di spaccio in un garage di Rogno.

 Il sequestro

I carabinieri li hanno monitorati per alcuni giorni, terminate le opportune verifiche e dopo aver ricostruito il quadro relazionale dei tre,  hanno deciso di effettuare delle perquisizioni nelle loro case e nel garage. Nell’appartamento di Rogno, luogo di residenza della coppia di fratelli, sono stati sequestrati poco meno di diecimila euro in contanti. L’attività di ricerca si è poi spostata nel garage di Rogno, le cui chiavi di accesso sono state trovate nell’armadio del 21enne. In questa perquisizione sono stati recuperati circa 700 grammi di hashish. A casa dell’albanese i militari hanno recuperato un etto e mezzo di fumo. Tutti e tre, compreso il 17enne, sono stati arrestati per la detenzione ai fini di spaccio dello stupefacente.

Leggi anche:  Spaccio a Ferragosto: due arresti in cascina a Pavone Mella

Le pene

Il 24enne albanese è comparso davanti al Giudice del Tribunale di Brescia che ha convalidato la misura e lo ha sottoposto all’obbligo di firma. I due fratelli, giudicati dal Tribunale per i Minori di Brescia e da quello di Bergamo, sono stati invece collocati ai domiciliari. I Carabinieri stanno ora continuando gli accertamenti, perché ritengono che parte dell’hashish fosse destinato ad un pubblico di giovanissimi della bassa valle.

TORNA ALLA HOMEPAGE