Arrestati per rissa aggravata a Gottolengo. I carabinieri di Gambara hanno messo le manette a quattro italiani.

Arrestati per rissa aggravata

Sono stati arrestati a Gottolengo, in flagranza di reato, dai carabinieri di Gambara. In manette per rissa aggravata quattro italiani. Si tratta infatti di due uomini originari del foggiano, autotrasportatori di 51 e 31 anni, e due della provincia di Roma di 57 e 21 anni.

L’intervento

Ieri, i militari sono intervenuti a seguito di richiesta di aiuto da parte di un autotrasportatore che riferiva essere inseguito da due auto e minacciato dai relativi occupanti. La pattuglia ha intercettato il richiedente lungo via Pavone che al momento era anche seguito da un secondo autocarro (entrambi trasportanti legna). I due autisti a bordo delle vetture si sono fermati e si sono diretti verso gli autotrasportatori innescando una improvvisa quanto violenta colluttazione.

Nessuno sembrava curarsi della presenza delle Forze dell’ordine e, reperiti bastoni e mazze, hanno continuato la rissa sferrandosi colpi vicendevolmente. I militari, increduli, hanno chiesto rinforzi per dividere i contendenti e arrestarli appunto in flagranza di rissa.

Leggi anche:  Morta nel rogo all'ospedale, sul corpo tracce di accendino

Le motivazioni

Il motivo del contendere era relegato alla legna trasportata, di fatto gli acquirenti padre e figlio originari di Roma ma residenti nel mantovano, prima di pagare la legna acquistata avevano chiesto di pesarla. Gli autisti padre e figlio foggiani, consci che il peso avrebbe rivelato che avevano chiesto un pagamento molto superiore al carico in vendita, hanno pensato bene di andarsene. Gli acquirenti compreso il tentativo di truffa e non soddisfatti dell’acquisto hanno pensato erroneamente che ulteriori chiarimenti erano “dovuti”. Stamattina, tutti sono stati condotti davanti al Gip del Tribunale di Brescia che ha convalidato l’arresto in attesa del processo.