Domenica 2 dicembre in occasione della giornata internazionale delle persone con disabilità due appuntamenti al Museo di Santa Giulia con la Domenica dell’Arte e il laboratorio “Indagine al buio. Identikit di un dipinto” in Pinacoteca, mentre al Nuovo Eden una settimana di prime visioni.

Le iniziative ai musei

Domenica mattina al Museo di Santa Giulia il nuovo appuntamento con La Domenica dell’Arte. Itinerari inediti con colazione al Museo! dedicato al tema, “A Brixia, dal mattino alla sera”. Mentre domenica pomeriggio, alla Pinacoteca Tosio Martinengo il laboratorio di sperimentazione sensoriale Indagine al Buio.  Identikit di un dipinto, per celebrare la Giornata internazionale delle Persone con Disabilità, a cui Fondazione Brescia Musei aderisce, con particolare attenzione. Istituita nel 1981 con lo scopo di promuovere una più diffusa e approfondita conoscenza del tema, sostenere la piena inclusione delle persone con disabilità in ogni ambito della vita e allontanare ogni forma di discriminazione e violenza. In occasione della Giornata, la cui ricorrenza cade il 3 dicembre, Fondazione Brescia Musei offre una nuovissima proposta, un laboratorio rivolto a ciechi, ipovedenti ma anche a tutti i visitatori interessati a riscoprire l’arte attraverso esperienze percettive plurisensoriali. Hai mai pensato di ‘vedere’ un dipinto solo toccandolo? In questo laboratorio sperimentale, i partecipanti verranno guidati in un’indagine al buio. Partendo dall’esplorazione di diversi materiali, attraverso il tatto, l’olfatto e l’udito, sarà possibile trarre ipotesi e indizi che condurranno alla comprensione del dipinto nella sua interezza.

Anticipazioni

Nell’ambito del progetto “Nati con la cultura: un passaporto per il futuro” si inaugurano quest’anno una serie di appuntamenti concepiti per una nuova generazione di genitori e adulti che intende divertirsi condividendo tempo libero e interessi con i propri bambini, anche piccolissimi. I primi appuntamenti saranno giovedì 6 dicembre, la mattina, con Under Fives. Esplorazioni al Museo “Chiaccherando di… Pinacoteca Tosio Martinengo”. Una visita speciale in forma di conversazione, seduti davanti alle opere, si condividono pensieri e riflessioni, entrando in contatto con le opere anche da un punto di vista emozionale. Mentre venerdì 7 dicembre, avrà luogo -6 +6 al Cinema con il bebè, con il film “Quasi nemici” di Yvan Attal e al termine della proiezione un focus sulla contraccezione post partum, al Cinema Nuovo Eden. Un ambiente accogliente per godersi il film, fare due chiacchere tra mamme e con ostetriche del consultorio Crescereinsieme della Cooperativa Elefanti Volanti, a disposizione al termine del film per un incontro utile ad avere risposte a domande e dubbi. Anche quest’anno inoltre il Museo invita grandi e piccoli a trascorrere insieme momenti speciali in dicembre. Il primo appuntamento, sabato 8 dicembre, con Natale “in Famiglia” alla Pinacoteca Tosio Martinengo. Un percorso narrativo invita ad entrare in “punta di piedi” nelle intime scene famigliari raffigurate nei dipinti ispirati alla Natività.

Leggi anche:  Strage di Torchiera c’è ancora speranza

Le iniziative speciali al Nuovo Eden

Giovedì 28 novembre, si terrà la proiezione “Arrivederci Saigon”, una prima visione di Wilma Labate. Le vicende di una band tutta al femminile di Piombino che, convinta di partire per un tour internazionale in Estremo Oriente, si ritrovò invece a suonare per le truppe statunitensi durante la guerra del Vietnam. Ultimo appuntamento della rassegna “’68 e dintorni”. Venerdì 30 novembre, il film “Unsane”, una prima visione di Steven Soderbergh. Con Juno Temple, Claire Foy, Amy Irving. Primo appuntamento della rassegna “Visioni Notturne. Crime Stories”. Thriller girato con un semplice Iphone, racconta di una donna braccata da uno stalker e consentirà di affrontare una tematica attuale quanto drammatica, proprio nella settimana della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Sabato 1 dicembre, domenica 2 dicembre, e lunedì 3 dicembre, la proiezione “Menocchio”, prima visione di Alberto Fasulo. Con Marcello Martini, Maurizio Fanin, Carlo Baldracchi.  La straordinaria storia di Domenico Scandella detto Menocchio, mugnaio che alla fine del Cinquecento affrontò il tribunale della Santa Inquisizione difendendo le proprie teorie eretiche sulla natura di Dio e sulla Chiesa di Roma.

Per tutte le informazioni e gli orari è possibile visitare il sito di Fondazione Brescia Musei e Cinema Nuovo Eden

TORNA HOMEPAGE