Lo storico fiorista dellese è scomparso improvvisamente, a soli 71 anni.

La figura

Con i suoi fratelli, negli anni Settanta, Antonio Betti aveva avviato quella che poi sarebbe diventata l’attività di famiglia. “Betti giardini”, oggi, è un’istituzione, in paese e non solo. Dal 1990, il vivaio conta una sede anche a Bagnolo Mella.

In onore del defunto la famiglia ha allestito un’insolita camera ardente, piena di colori e di musica. L’affetto e la luminosità del ricordo unisce i quattro figli di Betti: “La nostra casa è sempre stata piena di gente, risate e canzoni – hanno raccontato – Il papà ci ha insegnato ad esserci sempre l’uno per l’altro, ad avere una mente libera e accogliente”.

Nella piscina del giardino, davanti al vivaio, una composizione di fiori recita semplicemente: “Ciao Antonio”. La fotografia scelta dai figli per il necrologio, invece, ritrae Antonio in compagnia della moglie Natalina, venuta a mancare nemmeno un anno fa.

I funerali saranno celebrati domani alle 15, nella chiesa parrocchiale di Dello.

Leggi anche:  Dello, nasce l’associazione giovanile Nostradèl

TORNA ALLA HOME