Stanno aumentando i casi furto delle forniture di acqua e energia elettrica.

Solo il 6 novembre i Carabinieri hanno denunciato tre persone.

Allacciamento abuso dell’elettricità

A Trenzano i Carabinieri della locale stazione sono intervenuti dopo che in una palazzina erano state segnalate problematiche connesse con il contatore elettrico comune.

A seguito di accertamenti si appurava che due condomini, padre e figlio italiani rispettivamente di 48 e 19 anni si erano abusivamente allacciati al contatore condominiale. Entrambi sono stati tratti in arresto per furto in concorso di energia elettrica. L’arresto è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria.

Acqua prelevata abusivamente

Un uomo di 37 anni residente a Lumezzane si era invece si era allacciato abusivamente tubo alla condotta idrica dell’Azienda ASST S.P.A. per usare gratuitamente l’acqua.

L’azienda, nel 2017 aveva sigillato il contatore dell’abitazione e bloccato la fornitura d’acqua per morosità, dato il mancato pagamento di diverse bollette. I Carabinieri della Stazione hanno riscontrato l’irregolarità e proceduto a fermare il soggetto, già gravato da diversi precedenti. L’arresto è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria.

TORNA ALLA HOME PAGE

Leggi anche:  Lavoratori in sciopero alla Luxor di Montichiari