Cronaca regionale13 Gennaio 2020

Accoltellato l’inviato di Striscia la Notizia GALLERY ESCLUSIVA

Vittorio Brumotti è stato aggredito insieme al suo cameraman all'interno dei giardinetti di via Grassi, a Monza.

Accoltellato a Monza l’inviato di Striscia la Notizia. Vittorio Brumotti è stato aggredito insieme al suo cameraman all’interno dei giardinetti di via Grassi.

Accoltellato a Monza

Accoltellato a Monza l’inviato di Striscia la Notizia. Vittorio Brumotti è stato aggredito ieri insieme al suo cameraman all’interno dei giardinetti di via Grassi. E’ accaduto intorno alle 14, di domenica.

Accoltellato l’inviato di Striscia la Notizia

Brumotti è da sabato, a Monza per documentare la situazione legata allo spaccio di droga. Intorno alle 14 di ieri, domenica, si trovava all’altezza dei giardinetti di via Grassi, zona da tempo meta di spacciatori, nonostante i controlli delle Forze dell’ordine.

Dalle prime informazioni raccolte, l’inviato e il cameraman che lo accompagnava sono stati aggrediti da persone armate di coltello. Brumotti indossava il giubbotto antiproiettile: la lama ne ha lacerato la stoffa, fortunatamente senza raggiungerlo al petto. Il cameraman ha invece rimediato una ferita alla gamba.

Sul posto l’ambulanza della Croce rossa, l’automedica, gli agenti della Polizia di Stato e gli uomini dell’Arma. Nel pomeriggio di sabato, i carabinieri erano impegnati in uno dei tanti controlli nella zona quando sono stati raggiunti dal noto inviato di Striscia la Notizia Vittorio Brumotti, arrivato per documentare la situazione legata allo spaccio di droga in città. In particolare, l’intento era quello di filmare quanto accade nei giardinetti di via Visconti e nello zona dello stadio Brianteo.

Leggi anche:  Incidente a Mazzano e aggressioni nella notte di Santo Stefano SIRENE DI NOTTE

 “Questa volta è andata bene”

Ancora scosso dopo l’aggressione l’inviato di Striscia la Notizia Vittorio Brumotti, racconta, sul sito del tg satirico, quanto è avvenuto.

“A un certo punto gli spacciatori si sono accorti di alcune telecamere nascoste – spiega Brumotti nel video che anticipa il servizio che andrà in onda questa sera su Canale 5 – e hanno aggredito i miei collaboratori scambiandoli per dei poliziotti.  Un membro della nostra troupe è rimasto ferito a una gamba, mentre io ringrazio il giubbotto antiproiettile che è sempre con me. Stavolta ci è andata bene”.

Spaccio a Monza

La situazione di degrado alla zona di Porta Lodi e a quella nei pressi dello stadio è nota da tempo e costantemente monitorata dagli uomini dell’Arma. Davanti al Brianteo tanti sono stati nei mesi scorsi gli arresti effettuati per spaccio di sostanze stupefacenti. Nei giardinetti di via Visconti, poi, la presenza massiccia di extracomunitari dediti allo spaccio di droga sta diventando via via sempre più pericolosa. Oltre che sempre meno tollerata dai cittadini.

Selfie e sorrisi

Com’era prevedibile, l’arrivo dell’inviato Brumotti ha suscitato un certo clamore. E non sono mancati i fan monzesi che hanno approfittato della sua presenza in città per farsi immortalare con lui.

Vittorio Brumotti in un selfie scattato in via Porta Lodi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *