Un nemico sempre in agguato, l’intossicazione da abuso di alcool, un evento con il quale i soccorritori di Brescia e provincia hanno spesso a che fare.

Abuso di alcool

E’ poco prima delle 21 a Temù che si registra la prima chiamata per intossicazione. Mezz’ora dopo, nel quartiere di Sanpolino a Brescia, un’altra chiamata.

E’ poco dopo la mezzanotte che si registra un picco: una 22enne chiama da via Zanardelli a Polpenazze. Un 23enne da via Fiume a Brescia. C’è poi alle 2 una 16enne che chiama per lo stesso motivo da Polpenazze.

Mezz’ora dopo un’altra intossicazione in via Milano a Brescia, stavolta da farmaci, ai danni di un 37enne.

Alle 3.30 in via della Fonte a Nave, un 17enne. Contemporaneamente a Gardone Riviera un 25enne.

Poi, una 35enne in piazza a Montichiari alle, e venti minuti dopo a Desenzano un 21enne da via Mella.

Alle 4.20 la conclusione di quella che è stata una nottata all’insegna dell’abuso di alcool: tocca a Gussago con un 35enne, portato all’ospedale sant’Anna.

Leggi anche:  Donna travolta dal treno a Brescia SIRENE DI NOTTE

Va rimarcato che nessuno di questi episodi ha avuto un esito grave, erano tutti codici verdi.

Incidenti

Il primo della nottata si è verificato a Desenzano: un auto-contro-moto in via padre Annibale Francia, con due persone coinvolte, non gravi.

L’unico altro incidente è stato un ribaltamento auto a Calcinato in via Rovadino, alle 4.20. Coinvolto un 22enne, non grave.

Altri eventi

Un infortunio a Offlaga in cascina Mella alle 21 inaugura la serata, fortunatamente con nessun esito grave. Due infortuni di gioco si sono verificati poi intorno alle 22, a Flero e a Concesio.

Poi, un’aggressione in tangenziale sud all’altezza dell’uscita Quinzano/Fornaci. Un altro infortunio di gioco a Capriano poco prima delle 23.