Concluso il progetto pilota “Identificazione precoce dei disturbi specifici dell’apprendimento con laboratori di potenziamento dei prerequisiti scolastici”.

Giochi e laboratori

Questa sera, alla scuola dell’infanzia mons. G. Davini, si è svolta la riunione conclusiva del progetto svolto in via sperimentale grazie alla collaborazione con il Centro clinico di Psicologia Psicoanalitica, nelle persone di Carla Bracchi e Barbara Paltenghi, e finanziato dalla Foma di Pralboino. Bracchi e Paltenghi hanno illustrato ai genitori degli alunni le attività svolte sotto forma di laboratori e giochi, sia di gruppo che individuali, che hanno coinvolto i piccoli alunni durante l’anno. “Questa esperienza è stata molto formativa, non solo per i bambini, ma anche per noi maestre – ha spiegato Lucia Sandrini, coordinatrice didattica – Il confronto con personale esterno è un’esperienza che arricchisce”. Plauso anche dalla presidente della scuola Davini, Caterina Lupi, che ha sottolineato quanto la scuola cerchi sempre di offrire una formazione adeguata e di qualità. ” Questo progetto è stato molto importante – ha concluso Valentina Meneghel, consigliere con delega alla Pubblica istruzione – Questa scuola si distingue per una didattica lungimirante che mira a gettare solide basi per la crescita individuale dei bambini”.

TORNA ALLA HOME PAGE