Delusione, amarezza, un briciolo di rabbia ma soprattutto tanto stupore, sono questi sentimenti che si percepiscono ascoltando il gruppo di signore monteclarensi che ormai da parecchi anni erano solite spostarsi a Calcinato il pomeriggio o in serata per prendere parte all’attività di «Yoga Insieme», un corso organizzato da tempo con il patrocinio dell’assessorato dei servizi sociali del Comune nella sala arti marziali del palazzetto dello sport calcinatese. Se il termine «yoga», infatti, significa «unire», qualcuno all’interno dell’amministrazione di Calcinato pare al contrario voler «dividere», tanto da aver deciso, cosa mai accaduta prima, di proibire l’iscrizione ai corsi  a tutti coloro che non solo abbiano meno di 55 anni ma soprattutto non siano residenti in paese.

 L’incontro con gli amministratori

«Abbiamo cercato di capire in tutti i modi cosa stesse accadendo e il perché di questa scelta tanto drastica ma non c’è stato verso – spiega Alda. Abbiamo chiamato in tante la nostra maestra e lei ha chiesto un incontro con il sindaco e il vice sindaco che però non hanno dato risposte precise»

Leggi anche:  Maltempo, la bomba d'acqua si abbatte su Gambara

Il corso

Il corso lo scorso anno annoverava 92 iscritti, di questi solo 41 quest’anno potranno partecipare alle lezioni in partenza ad ottobre. Ventitré calcinatesi sono stati esclusi perché troppo «giovani», seppur alcuni con solo un anno in meno dei 55 richiesti, 28 persone non sono state accettate perchè non residenti in paese.

 

Marzia Borzi

 

In edicola con Montichiariweek l’articolo completo