Commenti Recenti

incredibile risvolto! se il vostro comune di brescia abbandonasse il progetto degli aborigeni sarebbe come spararsi sui piedi ai ripetizione! tra l’altro dando invece il proprio consenso e supporto ad uno squalo come massimo cellino? ahah, si vede che non lo conoscete affatto! lui è venuto da voi per far soldi pensando al calcio e basta, credete che gli interessi qualcosa dello sviluppo della vostra città? fortuna almeno che un giorno abbia deciso di visitarla perché altrimenti avrebbe continuato a credere che fosse brutta come il vostro stadio.

cari i miei bresciani lamentosi, è stato proprio lo stesso sindaco a proporre il bando, soluzione poi accettata a dicembre dai canguri, che hanno pazientemente atteso finora. la loro parte l’hanno fatta spendendo molti soldoni e circondandosi di professionisti, quindi chiaramente hanno tutto il diritto di chiedervi i danni!

qui è veramente in ballo la reputazione della vostra classe politica, maggioranza ed opposizione, altroché, specialmente a fronte delle promesse elettoriali che vi hanno fatto nei mesi scorsi.
buffo inoltre come lo scaltro massimo cellino da cagliari abbia preso tutti voi per la gola, per non dire altro! dettando legge, ben conscio che il suo tempo a brescia sarà breve, pur garantendo nel frattempo ottimi introiti per le sue tasche con la minore spesa possibile a discapito dei poveri bresciani… e poi magicamente tutti diventati tifosi del brescia? la vostra città si regge attorno ai risultati della società? è vitale che le partite della vostra squadra non vengano disputate altrove anche per un solo anno? verranno scontentate centinaia di migliaia di poveri tifosi <>? il brescia è già in serie a? rinunciate ad una tale occasione per così poco?

mah!

spero per voi di vedere almeno ventimila bresciani presenti nel vostro accogliente stadio scoperto in tubolari tutte le prossime partite allora, col caldo, la pioggia ed il freddo, magari in occasione del derby con il mio hellas! anche se ho i miei seri dubbi, se me lo consentite :D!

mi dicevano che a brescia fossero poco svegli nel fiutare gli affari, ma non pensavo fino a questo punto! meglio per noi! non vediamo l’ora di mettere piede in quello che potrebbe essere da tutti considerato come il migliore stadio mai realizzato nel nostro paese, altro che stadio di firenze, bologna o udine

in ogni caso noi veronesi da persone serie ringraziamo per i milioni e le opportunità in arrivo! restiamo in trepidazione sulla sponda del fiume non aspettando altro, alla faccia vostra cari i miei bresciani. al massimo vi inviteremo presso il nostro super stadio non appena i vostri luccicanti tubolari cominceranno a fare i capricci :). quindi, forza paola vilardi, forza sindaco del bono, siete tutti noi! fate saltare tutto, ve ne saremo grati per sempre!

(la parte sul sogno degli stadi di legno del cello mi ha fatto ridere, mi ha ricordato la storiella dei tre porcellini e della loro capanna… buffo che finora li abbiano costruiti in paesi del terzo mondo o collaborando con alcune sconosciute società danesi, vi siete mai chiesti il perchè? vedrete che quelli del vostro quartiere saranno felicissimi! ecco finalmente la soluzione ai loro problemi! certo come no… attendete che soffi sullo stadio il lupo ezechiele, altro che gli asini volanti, ahah)

18 Febbraio alle 11:48

bene

18 Febbraio alle 11:41

Solo una precisazione a riguardo…ASSOCIAZIONE MARUZZA. .
Grazie mille del sostegno

17 Febbraio alle 11:15

Una vigile e provvida paura è la madre della sicurezza. Un detenuto in custodia non guarda i sorveglianti, li sorveglia.

14 Febbraio alle 13:54

Oltre a pagarmi i la pensione, pagherà anche i danni al carrozziere……

7 Febbraio alle 22:49

Le forze dell’ordine tutelano noi e la nostra città. Prego per loro. Che Dio li protegga sempre

5 Febbraio alle 21:48

Io non sono ne fascista ne comunista, ognuno la pensa come vuole. Se c’è stato o ci sarà un concerto a cerchia limitata per non creare problemi, perchè proprio un comunista come Frantoianni li vuole creare? So n forse meglio le sortite dei centri sociali sempre violente nelle strade? Me lo dica sto deputato mai sentito nominare!

3 Febbraio alle 13:54

Giunga a tutti i famigliari ………La triste e repentina scomparsa della vs.adorata Greta, rattrista molto.In questo momento di totale sconforto, auspichiamo conforto e rassegnazione nella fede divina.Con sentite condoglianze

2 Febbraio alle 18:56

Per cortesia potrei avere un riferimento telefonico o Email della segreteria?

2 Febbraio alle 14:21

Fiero e orgoglioso di essere tuo nipote
Ciao zio Ceco
Gian

29 Gennaio alle 20:34

Wow, mi sento fiera di me e dei miei compagni perché alla fineil nostro duro lavoro non è passato inosservato

29 Gennaio alle 14:55

Come Si fà a credere a tante cazzate non lo capisco davvero! Leggendo I commenti mi viene solo rabbia la bibbia é stata scritta dagli uomini dio é un invenzione dell uomo Ed ė per questo motivo Che ce Ne sono cosi tanti Di dei e nonostante Si preghi e Si veneri il proprio non cambia proprio nulla la gente muore Si massacra a vicenda e le bombe cadono lo stesso….. Da quando ĺ uomo é Sulla Terra…. Come ci Si puó accanire cosi su predicamenti Che sono stati trascritti tradotti e manipolati da tante Di quelle Mani nei millennii? Come non credere a cenerentola e biancaneve allora? Sono tutte storie Di fantasia ma personalmente quelle della Walt Disney sono piú credibility!
Ma poi mi chiedo ai preti pedofili quelli il funerale in chiesa glielo fanno?

29 Gennaio alle 04:23

Questo è quanto è scritto nella Bibbia, il Parroco nega gli insegnamenti di Nostro Signore peccando quindi di superbia

Lc 15,1-32

In quel tempo si avvicinavano a Gesù tutti i pubblicani e i peccatori per ascoltarlo. I farisei e gli scribi mormoravano dicendo: «Costui accoglie i peccatori e mangia con loro». Ed egli disse loro questa parabola:
«Chi di voi, se ha cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto e va in cerca di quella perduta, finché non la trova? Quando l’ha trovata, pieno di gioia se la carica sulle spalle, va a casa, chiama gli amici e i vicini, e dice loro: «Rallegratevi con me, perché ho trovato la mia pecora, quella che si era perduta». Io vi dico: così vi sarà gioia nel cielo per un solo peccatore che si converte, più che per novantanove giusti i quali non hanno bisogno di conversione.

25 Gennaio alle 23:31

Ricordo che con Gesù Cristo non si scherza, Lui è Dio, è non si può andare in peccato mortale a fare la comunione. Che piaccia o non piaccia, la convivenza è peccato, come peccato è l’adulterio, tutti e due vanno contro i comandamenti di Dio.
Se c’ Un Papa che vuole aprire a tutti e dire pure eresie, il popolo retto non deve seguirlo, ma ascoltare solo la voce di Dio nella sua parola.
Il cimitero si chiama Camposanto, ed è chiamato così proprio perché è il luogo dei “santi” (battezzati e in grazia di Dio”. Leggetevi il miracolo che ha fatto Sant’Antonio sul morto che stavano portando al cimitero e vi prenderti conto.
Oggi giorno se c’è un prete che dice il vero si scandalizzano tutti perché non sono più abituati a sentire preti che dicano la verità sulla parola di Dio, predicano solo la misericordia elargita per 50 anni dal Concilio in poi, ma come dicevo con Dio non si scherza. Se conoscente i Comandamenti, e quando Gesù dice: io ti perdono, ma và, e non peccare più, non vi lamentereste. Leggetevi i Santi invece di seguire i buonisti e vi accorgerete che l’inferno l’hanno visto davvero, e sono tanti quelli che ci vanno. Abbiamo ora superato Sodoma e Gomorra!

24 Gennaio alle 05:23

Nonostante le aperture di Papa Francesco, delle quali siamo tutti felici, non mi risulta che i documenti ufficiali della chiesa riportino un cambiamento così radicale in merito all’Eucarestia ai conviventi. Suggerisco a chi ha scritto quest’articolo di informarsi meglio dalle fonti ufficiali prima di scrivere: “…un passo che si discosta dall’attuale Chiesa di Papa Francesco”.

23 Gennaio alle 09:23

Mi torna strana una cosa… Che un paio di giorni fa è bruciato lisolotto nelle torbiere… Ci sarà un collegamento?

19 Gennaio alle 11:09

Veramente, speriamo la scuola Tovini,secondaria di primo grado Sperismo resti. .tanti anni di storia di tradizioni non vanno cancellate così ! 👏🙏

18 Gennaio alle 18:09

Capi di altissima qualità!!

14 Gennaio alle 18:14

Sono un genitore che ha seguito l’evento sulle “nuvole”, in scena al Fermi di Salò, e riguardo lo spunto del prof.Basile, che ha toccato corde fondamentali dell’esistenza, vorrei proporvi una prospettiva razionale, una dimensione che rassicuri anche i vostri genitori sulle scelte fatte da voi e per il vostro futuro.

Il sottobosco di ciò che avete inscenato indica qualcosa di più radicale per le vostre esistenze di quanto la domanda su cosa può il Classico nella modernità possa far credere.

Pensate: cosa può la modernità senza il classico? questo interrogativo è il segno della radice dell’evento da voi proposto, sulle note dell’ormai famoso Aristofane; pensate che l’industria intera durerebbe il tempo che un raggio di sole impiega per stabilirsi sulla terra, qualche minuto, senza matematica; pensate che ogni scienza inerisce le proprie forme di sapere dal principio formulato da Aristotele, in accademia il cosiddetto PdNC o principium firmissimum o principio di non contraddizione.

Principi questi che sostengono il nostro pensare, dei quali possiamo credere di poterne fare a meno, ma che da ultimo sono come è per la nostra vita la circolazione sanguigna, principi che “fanno” tutte le cose che ci circondano, da quelle mentali a quelle pratiche.

Perché l’astratto d’altra parte è il più concreto.

Pensate che noi siamo nel tempo della crisi di questi principi, ma proprio chi ha la “fortuna” di saperli può permettersi di sapere del motivo della crisi e dunque delle possibili soluzioni per superarla.

Dunque il Classico non è solo un’opportunità, ma resta la necessità che mostra i meccanismi del nostro sapere; possiamo farne a meno? Certo che si, anche lo Struzzo crede di salvarsi mettendo la testa sotto la sabbia, ma si salva per questo motivo?

Grazie Scuola Fermi per la serata

13 Gennaio alle 11:10

Sinceramente non capisco questo accanimento verso una dirigente che sta semplicemente svolgendo il suo lavoro. Sono parecchi anni che tantissimi genitori chiedono la settimana corta e non sono mai riusciti in quanto alcuni rappresentanti nel Consiglio d’Istituto non hanno mai accolto la loro richiesta, la dirigente sta accogliendo tali richieste. Lasciamo che ciacun genitore possa scegliere il tempo scuola in base alle proprie esigenze famigliari. Siamo o no in democrazia?

13 Gennaio alle 09:43

Perpetrata assenza di dialogo costruttivo. In molti abbiamo assistito ai Consigli, e questo è l’ ennesima assurdità che abbiamo sentito. Ci sarebbe da ridere se non fosse così triste vedere genitori che mettono tutto questo ardore nel tentativo di distruggere la scuola dei loro stessi figli.

12 Gennaio alle 22:17

Sig.Trani tutto ciò che ho scritto è la semplice e pura realtà.
Come sa in ogni consiglio di istituto ho chiesto ed ottenuto il vostro permesso di registrarne i contenuti, qualora lo ritenesse opportuno posso fare ascoltare, a lei e agli altri ex consiglieri rappresentanti le registrazioni a sostegno di quanto affermo.

12 Gennaio alle 17:29

I 6 consiglieri, rappresentanti dei genitori si sono dimessi per “perpetrata assenza di dialogo costruttivo”. Personalmente non capisco questo attacco. Durante tutti i consigli ai quali ho assistito (da gennaio sono mancata 1 volta) il dialogo c’era, eccome! Purtroppo non era costruttivo, non per colpa della dirigente e gli altri consiglieri, ma per colpa di questi stessi rappresentanti consiglieri, come alcuni di voi hanno potuto notare durante questi consigli. Il penultimo consiglio è stato da loro “boicottato”, non presentandosi senza preavviso o andando via prima in modo tale che non c’era il quorum per poter votare, mettendo in difficolta i loro colleghi consiglieri perché il consiglio ha dovuto ritrovarsi sabato martina 29 dicembre, durante le feste, al quale questi consiglieri rappresentanti NON si sono presentati!!! Questa mossa di dimettersi collettivamente io personalmente la trovo un atto di poca serietà e professionalità. Volevano rappresentarci? Che lo facciano! Nel bene e nel male. Comunque sia, “è morto il re, viva il re”!
Con mio grande stupore, alcuni di questi, chiamiamoli “ex re”, hanno assistito questa settimana alle presentazioni delle scuole medie di San Felice, Padenghe e Manerba. Figli che entreranno l’anno prossimo non ne hanno, la mia perplessità quindi è grande! Fra l’altro, uno di questi “ex re” raramente trovava tempo per partecipare ai consigli (assente/ritardo o usciva prima) ma per due serate che non gli interessano in prima persona trova il tempo “da perdere”.
Perché questi “ex re” si sono presentati? Tengono davvero così tanto ad essere presenti a serate tali (che negli anni passati hanno avuto modo di partecipare se non da diretti interessati almeno da consiglieri) oppure è un loro modo per creare tensione e mettere a disagio la dirigente ?
In questo articolo (completo) hanno scritto che i Consigli a dicembre venivano convocati durante gli orari di lavoro. In quel mese sono stati convocati alle 19-20 / 20-21:30 e sabato mattina 9-12. Sono questi gli orari lavorativi, tenendo conto che tanti consiglieri sono insegnanti / professori??? Rifletteteci!

11 Gennaio alle 15:55

La Polizia Locale di Brescia è formata da team molto esperti, ogni giorno si opera per migliorare la città come il giorno 09/01/2019 è stata fermata un’altra persona con un possesso di 50 grammi di eroina. Mi sento non di fare il politico ma di mettermi come padre che ha un figlio tossico di chiedere alle istituzioni come assessore di creare a questi corpi di Polizia attrezzature adeguate e sostegni adeguati per garantire una migliore sicurezza e incolumità stessa di chi opera oggi questo lavoro .

10 Gennaio alle 10:55

Siamo tutti senza parole. Sarà nei nostri ricordi sempre.

10 Gennaio alle 03:13