«Vicini da incubo» di Ghedi finiscono a «Le Iene». Dopo il caso sollevato dalla trasmissione andata in onda mercoledì sera siamo andati sul posto e abbiamo parlato con i protagonisti dell’assurda vicenda.

Il caso

Ghedi set d’eccezione per uno dei programmi televisivi più amati: «Le Iene» di Mediaset hanno mandato in onda proprio mercoledì sera il servizio di Giulio Golia evidenziando una drammatica quanto assurda situazione che tutt’oggi, da ben 7 anni tiene sotto scacco tre famiglie di via Cave, nell’omonimo quartiere. Severino Bellotti, insieme alla moglie e al figlio Francesco ha praticamente monopolizzato la strada su cui vive, un vicolo chiuso su cui però si affacciano anche le case in cui risiedono Cesarina Piceni e l’anziana Adele. Circa 4 anni fa hanno anche posto due catene (ora ne è rimasta solo una) a chiudere l’ingresso della loro proprietà con il risultato che chiuque abbia bisogno di passare da lì, amici, parenti, mezzi di soccorso compresi, deve avere la loro autorizzazione, quasi sempre negata.

 

Leggi anche:  Ricerchiamoci La decima edizione della festa contro la fibrosi cistica

La disperazione

“Io ho un tumore e tutti i giorni vengo insultata nei modi peggiori, mi chiamano invalida con tono dispregiativo, devo subire dispetti, ripicche e vivo con la paura” ci ha raccontato Cesarina…

«Vicini da incubo»
Cesarina Piceni

L’articolo completo in edicola con MontichiariWeek