Approvato il regolamento per le nuove telecamere installate a Bassano Bresciano.

Telecamere. A Bassano arriva il Grande Fratello

Anche Bassano, come molti Comuni della Bassa, non si è esentato dall’installazione del “Grande Fratello”. Un sistema connesso in rete che consente di individuare in tempo reale i trasgressori.

Il Consiglio comunale ha approvato il regolamento di videosorveglianza. Intanto sono solo due le telecamere installate ai due varchi d’accesso al paese. Il primo macchinario in via Brescia, di fronte all’area ex San Michele; il secondo in via Giuseppe Mazzini sulla piccola rotatoria in prossimità della carpenteria Mor. Entrambe sono programmate per il controllo dell’assicurazione dei veicoli, attraverso la lettura targhe, anche nelle ore notturne.

Ma, oltre alle due destinate agli ingressi, sono nove le telecamere che saranno posizionate nel centro abitato: copriranno il palazzo municipale, gli edifici scolastici, il parco vicino al campo sportivo, la piazza e la chiesa parrocchiale.

Le aree sottoposte a riprese saranno identificate con appositi cartelli. Non sono sufficienti dunque i cartelli posti agli ingressi del paese per segnalare la presenza delle telecamere.

Leggi anche:  Da vie cittadine a laghi: nuovi allagamenti a Bassano

Il commento del sindaco

“Abbiamo adottato l’impianto nel momento in cui il Comune di Verolanuova, con cui siamo convenzionati, ha disposto il rinnovo del sistema di videosorveglianza – ha spiegato il sindaco Gian Paolo Seniga – La tecnologia è un’ulteriore garanzia per il nostro paese, oltre alla facile individuazione dei colpevoli, Polizia e Carabinieri posso osservare in diretta i frame sul monitor”.