Migliorato il piano sulla tassa rifiuti a Manerbio.

Tassa rifiuti. I dati

Il vicesindaco Nerina Carlotti ha descritto l’aggiornamento. “La percentuale di rifiuti differenziati si è stabilizzata al 77%, leggermente inferiore delle precedenti, perché l’isola ecologica è rimasta chiusa per alcuni mesi. Il 2017 si chiuderà con un risparmio. Abbiamo speso meno di quanto avevamo previsto, anche questo dato dovuto probabilmente alla chiusura dell’isola ecologica. Prudenzialmente per il 2018 abbiamo considerato la quantità di rifiuti degli anni passati. Le utenze domestiche sono calate del -3,30% e quelle non domestiche di -1,40% poiché hanno un’inferiore base imponibile”.

Le novità

Le novità del 2018 saranno l’informatizzazione dell’isola ecologica con l’introduzione di tessere per le imprese e l’accesso attraverso codice fiscale per i cittadini. La seconda novità è il centro di riuso: grazie a un finanziamento a fondo perduto, all’interno dell’isola sarà realizzata un’area destinata al recupero di beni che possono avere una seconda vita. “I cittadini avranno l’opportunità di non conferire come rifiuto prodotti che possono rientrare nel mercato”, ha proseguito il vicesindaco.

Leggi anche:  Incidente in autostrada: morto un 50enne, caselli chiusi

La terza novità sarà il potenziamento dei servizi per il decoro urbano. “Abbiamo prorogato per l’intero anno lo spazzamento domenicale del centro storico, prima attivo solo nei mesi estivi. Ci sono luoghi del centro dove sono abbandonati rifiuti ed è necessario che la mattina ci sia un passaggio dei netturbini. Saranno infine aggiunti dei cestini per le deiezioni canine nelle zone di frequente passaggio”.