Questa mattina la villetta di via dei Colli a Manerba confiscata alla criminalità organizzata è stata intitolata a Emanuele Riboli, sequestrato e ucciso dalla ‘ndrangheta nell’ottobre del 1974. La villetta è ora la Casa della legalità, ossia un polo della conoscenza e dell’approfondimento sul tema della legalità, a disposizione, in questa prima fase, principalmente per le scuole.

La parola al sindaco di Manerba

L’inaugurazione di questa mattina è stato l’evento principale del Festival “Ostinàti – La legalità è un viaggio a passo lento” di Legami Leali. Flaviano Mattiotti, sindaco di Manerba: “Un amministratore rimane sempre colpito dal fatto che sul proprio territorio ci siano edifici confiscati. Ma grazie ad associazioni come questa abbiamo potuto recuperarlo è sicuramente questo edificio darà lustro alla nostra società. Ringrazio tutte le nostre associazioni sul territorio che durante il percorso hanno mostrato di esserci e di credere fortemente in questo progetto”.

TORNA ALLA HOME