Tagliato un secolare cedro del Libano a Castiglione, Legambiente lamenta un eccesso di prevenzione nel taglio del grande albero nel quartiere san Pietro

Cedro del Libano

Il vento e il maltempo dei due scorsi fine settimana hanno rovinato molte piante. Alcune sono state abbattute dalle raffiche, altre tagliate per motivi di sicurezza. In tutto il paese è stato un male necessario per via delle precarie condizioni di molte piante dopo il forte vento dei due week-end.

Per decenni ha sopportato la furia della natura, perdendo ogni tanto qualche ramo, pur sopravvivendo a questi due fine settimana a dir poco difficili 😕 Vogliamo credere che questa decisione non sia stata presa a cuor leggero e senza aver ben valutato una effettiva e reale pericolosità, nonché eventuali opzioni alternative.
Il taglio del cedro del Libano

Fra gli alberi tagliati anche un grande cedro del Libano che si trovava nel mezzo della rotonda del quartiere san Pietro. Legambiente denuncia l’accaduto e afferma: “Per decenni ha sopportato la furia della natura, perdendo ogni tanto qualche ramo, pur sopravvivendo a questi due fine settimana a dir poco difficili. Vogliamo credere che questa decisione non sia stata presa a cuor leggero e senza aver ben valutato una effettiva e reale pericolosità, nonché eventuali opzioni alternative”.

TORNA ALLA HOME