Il sindaco Carlo Tengattini torna sulla questione della Paratico Patrimoniale, difendendo il suo operato e quello della partecipata del Comune.

Al termine del suo intervento si rifiuta, però, di dare la parola all’opposizione per una controreplica che di prassi viene concessa.

La lente d’ingrandimento della Corte dei Conti

La Corte dei Conti ha messo sotto la lente d’ingrandimento l’operato della partecipata (ora in liquidazione) e i rapporti con il Comune, al termine dei controlli ha concluso: “il Comune di Paratico ha improntato i rapporti con la propria società interamente partecipata Paratico patrimoniale s.r.l. in violazione dei criteri di sana gestione finanziaria”.

LEGGI ANCHE: Paratico Patrimoniale sotto la lente di ingrandimento della Corte dei Conti

La risposta del sindaco

Il sindaco ha affrontato la questione al termine del suo ultimo Consiglio comunale da primo cittadino, dopo l’interrogazione dei consiglieri Daniele Bianchetti e Tiberio Boni: “Quello che abbiamo fatto con la Paratico Patrimoniale è stato valorizzare il comparto del lungolago: 25mila metri quadri che rischiavano di andare nelle mani degli speculatori edilizi. Non si capisce perché la Conte dei Conti sia tornata sui suoi passi dopo che per anni ci ha chiesto documenti, modifiche, ha effettuato controlli ma aveva anche archiviato la questione. Per altro le spese contestate sarebbero anche prescritte”.

Leggi anche:  Più di 200 di corsa contro la sclerosi multipla

Tolta la parola all’opposizione

Il sindaco si è rifiutato di ridare la parola all’opposizione, come da prassi dopo le risposte di qualunque primo cittadino, neppure per permette ai consiglieri di dire se erano soddisfatti o meno della risposta.

Brindisi finale

Il Consiglio comunale, l’ultimo di questo mandato, si è concluso con un brindisi di saluto di Tengattini che non si candiderà come sindaco, dopo tre mandati da primo cittadino e uno da vicesindaco.

Tutti i dettagli sul ChiariWeek del 12 aprile.

LEGGI ANCHE: 

Ministrini candidato sindaco di Paratico Futura

Nella corsa alle Amministrative anche Patto per Paratico

E’ Tiberio Boni il candidato sindaco di Sosteniamo Paratico