Grande successo per le conferenze sulla psicanalisi a San Felice del Benaco.

Sabato 16 febbraio e sabato 2 marzo si sono tenute due conferenze sulla psicanalisi presentate dalla Scuola di Psicanalisi Freudiana alla Fondazione Cominelli di San Felice sul Benaco.

I due incontri fanno parte di un più vasto progetto intrapreso dalla Scuola di Psicanalisi Feudiana che va sotto la denominazione de “Il ritorno di Freud”. Altri due incontri sono in programma per il mese di maggio.

Roberto Errichelli

Roberto Errichelli ha tenuto una conferenza dal titolo “La società senza padre” durante la quale ha proposto alcuni temi della teoria freudiana, mostrando come la psicologia individuale sia anche, allo stesso tempo, psicologia sociale. Rifacendosi alle pagine freudiane del saggio “Totem e tabù”, Errichelli ha quindi puntato l’attenzione in particolare sull’importanza per la psiche degli uomini della figura paterna. In una articolata riflessione che, partendo dalla psicanalisi e dalla sua clinica ha toccato la filosofia politica e la formazione delle ideologie, Errichelli ha evidenziato i motivi per cui una società senza padre, auspicata da molti, abbia spesso come esito un incubo totalitario per le società.

Emiliano Di Firmo

Emiliano Di Firmo, nella sua conferenza dal titolo “Educazione e disagio”, ha invece affrontato il tema dell’educazione e degli effetti che questa ha sull’individuo, mettendola in relazione con il più vasto tema del processo di civilizzazione umana.

Leggi anche:  Ritirati farmaci per sindrome premestruale e per disturbo bipolare

Di Firmo ha tratteggiato un percorso attraverso le opere di Freud, evidenziando come il percorso del bambino verso il livello di educazione richiesto dalla società sia tutt’altro che semplice e pacifico. Allo stesso modo la strada che il genere umano percorre verso la civiltà è irta di rinunce e frustrazioni che spesso, se non ben comprese e affrontate in modo corretto, possono portare a vere e proprie situazioni di disagio psichico e sociale.

Grande partecipazione da parte del pubblico

Le due conferenza hanno riscosso molto interesse nel pubblico, con un seguito di vivaci dibattiti.

Nella conferenza di Errichelli la discussione si è incentrata in particolar modo sul duplice significato del padre: una figura che non si può ridurre al ruolo del papà buono o cattivo che sia, ma che è anche il rappresentante della legalità dell’idea di limite, individuale e sociale.

Nella dibattito seguito alla conferenza di Di Firmo l’attenzione del pubblico si è appuntata soprattutto sul problema di una corretta educazione del bambino, costretto a doverose ma, spesso faticose, rinunce pulsioni.

TORNA ALLA HOMEPAGE