La Stella di bronzo al merito sportivo alla Libertas Scherma Salò  è stata consegnata oggi (martedì) nel salone Vanvitelliano di Palazzo Loggia nelle mani del presidente Alberto Franchini e del presidente onorario Mario Turrini.

Stella di bronzo, un prestigioso riconoscimento

Il Coni Point di Brescia, con il patrocinio del Comune di Brescia, ha consegnato le «Benemerenze Coni 2018».  Nel corso della cerimonia sono state consegnate le Stelle e le Medaglie al Merito Sportivo relative all’attività agonistica del 2018.

Le benemerenze sono state assegnate dalla Commissione Nazionale competente ai dirigenti, alle società e agli atleti residenti in provincia di Brescia che hanno conseguito prestigiosi risultati in campo nazionale e internazionale. La consegna direttamente dalle mani del sindaco Emilio Del Bono, dai rappresentanti del Coni Provinciale e Regionale, dalle Federazioni locali e dalle Autorità civili e militari: una Stella d’Oro Dirigenti, quattro Stelle di Bronzo Dirigenti, tre Stelle di Bronzo Società, tre Medaglie d’Oro, sei Medaglie d’Argento e trentatré Medaglie di Bronzo.

Leggi anche:  Turismo in Lombardia, nel 2019 boom di presenze: a Brescia +5,8% di arrivi

Scherma Libertas Salò

La Scherma Libertas Salò rappresenta oggi un importante punto di riferimento per la pratica della Scherma sulla sponda Occidentale del Lago di Garda.

In linea con la funzione comprensoriale rivestita da Salò in vari settori tra i quali lo sport, la società richiama a se numerosi potenziali atleti provenienti dai comuni limitrofi.

Nata nel 1968 come sala d’armi improvvisata, è cresciuta nel corso degli anni grazie alla mai esaurita passione di coloro che la scherma l’hanno conosciuta da vicino, praticandola, per poi insegnarla: Giovanni Nicoli, Riccardo SessaNicola CominciniMassimo ed Enrico Calderara, quest’ultimo fu anche presidente per ben trentotto anni (dal 1975 al 2013) sino all’attuale direttore tecnico della società salodiana, Attilio Calatroni, olimpionico a Montreal nel 1976.

TORNA ALLA HOMEPAGE