Si finge Andrea Pirlo e truffa negozi di lusso: acquistava gioielli e abiti costosi che poi non pagava. Nei guai un 48enne ex orafo, originario di Valenza Po (AL).

Si finge Andrea Pirlo e truffa negozi di lusso

Chiamava gioiellerie e boutique di lusso spacciandosi per il centrocampista Andrea Pirlo. Un uomo di 48 anni, ex orafo, originario di Valenza Po,  è stato denunciato dalla Digos di Torino per sostituzione di persona e truffa. L’uomo si sarebbe spacciato, in varie occasioni, per l’ex giocatore della Nazionale facendo acquisti a nome suo.

Il modus operandi

Contattava i negozi, contrattava sul prezzo e poi mandava la sua “segretaria” (ma in realtà era la sua fidanzata) a ritirare la merce, promettendo un pagamento posticipato. Che però non effettuava. I raggiri sono iniziati più di due anni fa e sono stati commessi in negozi di varie città: Torino, Brescia ma anche Napoli.

Smascherato

A far partire le indagini è stata una denuncia presentata dal vero calciatore che veniva sistematicamente contattato quando il conto non veniva saldato come promesso. Gli investigatori della Digos sono risaliti alla sua identità seguendo le tracce telefoniche lasciate per contattare i negozi. Oltre all’ex orafo nei guai è finita anche la fidanzata, una donna di 42 anni residente a Pavia, che è stata denunciata in concorso.

Leggi anche:  Interventi a Brescia e Roncadelle SIRENE DI NOTTE

TORNA ALLA HOME PAGE