Nuovo riconoscimento per la poetessa Raffela Lettieri

Nuovo riconoscimento per la poetessa Raffela Lettieri. La scrittrice pontevichese, non ancora conosciuta al grande pubblico ma destinata a diventare una poetessa di spicco nel mondo letterario italiano. La poetessa ha infatti ottenuto l’ennesimo riconoscimento: un premio prestigioso al terzo «Premio Internazionale Salvatore Quasimodo», classificandosi seconda finalista assoluta con una poesia inedita. La cerimonia di premiazione si è tenuta a Tivoli lo scorso dicembre alla presenza di autori nazionali ed internazionali, tra i quali l’Ambasciatore della Georgia con il più importante poeta georgiano Dato Magradze che ha scritto l’Inno della sua nazione.

Il premio

La poesia della Lettieri, pur all’apparenza nostalgica, è invece un messaggio pieno di vita, in cui ogni piccolo sussulto della realtà fa riaffiorare alla mente ricordi vecchi e nuovi, fa assaporare le piccole cose di cui è intrisa la vita, spronando ciascuno di noi a viverla intensamente, attraverso la quotidianità dei gesti, delle cose ma anche dei silenzi, in cui ciascuno guarda dentro di sé per ritrovarsi e ritrovare i semplici ma autentici valori della vita, in cui la spiritualità dell’essere è sempre lì, presente a sostenere l’anima nei momenti di tristezza e di dolore.
Dopo aver sperimentato la scrittura narrativa si è dedicata interamente alla poesia e i risultati non si sono fatti attendere: l’editore Aletti ha pubblicato il libro di poesia «Le Parole del silenzio» e la Fondazione Mario Luzi il testo «Timida una crisalide».

Leggi anche:  Scomparsa una giovane donna conosciuta a Pontevico

La carriera

Per entrambe le opere l’Accademia dell’Arte e della Musica «Lino Fassoli» di San Gervasio ne ha curato la loro presentazione. I suoi testi sono stati presentati nella sala consigliare, alla presenza di un numerosissimo pubblico, con genitori ed alunni.  Raffaela ha insegnato per moltissimi anni alla scuola primaria, riuscendo a stabilire un rapporto di grande stima e affetto; motivi che la legano affettivamente a questo paese, che considera il suo paese di adozione. Anche la Biblioteca di Pontevico l’ha omaggiata in una serata in cui erano presenti altri autori di poesia pontevichesi. Ha partecipato a numerosi concorsi letterari ricevendo encomi e menzioni e risultando sempre tra i finalisti, come al «Federiciano» un importantissimo evento letterario a livello nazionale; ora, di nuovo, Raffaela ha ottenuto un premio prestigioso.