Natale è vicino e come ogni anno ci si interroga circa i regali più originali ed apprezzati da poter lasciare sotto l’albero per far contenta la propria dolce metà. Secondo recenti sondaggi, a fare la parte del leone sarebbero lingerie sexy e pigiameria, settori in rapida crescita, che negli ultimi anni hanno incontrato i favori del pubblico, sia maschile che femminile: insomma, stiamo assistendo ad un vero e proprio boom dei regali a luci rosse, sempre più protagonisti del Natale.

L’intimo sexy continua a scalare le classifiche di gradimento

Da regalo piccante a grande protagonista del Natale. Stiamo parlando dell’intimo sexy, che ogni anno vede crescere i propri livelli di gradimento sia tra le donne che, ovviamente, tra i maschietti. La notizia potrebbe sorprendere ma ormai è una realtà che, oltre ai soliti regali (accessori, abbigliamento, cosmetici, profumi e tecnologia), si stiano facendo sempre più largo intimo sexy e giochi erotici. Un sondaggio effettuato su oltre 1000 uomini e donne d’età compresa tra i venti e i cinquant’anni, iscritti a uno dei più noti siti per incontri presenti in rete, ha rivelato come addirittura un italiano su tre abbia regalato almeno una volta nella vita un gioco a luci rosse piuttosto che un completo intimo sexy alla propria amante. L’altro dato interessante è che non soltanto gli uomini sembrano attirati da questo genere di oggetti, ma anche le stesse donne, considerato che circa il 20% di questi articoli è stato acquistato direttamente da loro. Le dimensioni economiche del comparto si aggirano sui 18 miliardi di euro all’anno e le vendite raggiungono il loro picco proprio a ridosso delle feste di Natale. Il recente successo di alcune pellicole a sfondo erotico ha certamente aiutato il comparto: un esempio celebre è quello di “Cinquanta sfumature di grigio” e dei suoi sequel, in grado di creare una erta curiosità intorno ad una tematica mai completamente sdoganata, almeno nel nostro Paese. Tra i gadget sexy si nota un’impennata della biancheria intima provocante, ma anche dei gel erotici, degli oli essenziali per massaggi e dei costumi a tema per giochi di ruolo.

Leggi anche:  Gardaweek è in edicola. La prima pagina edizione bresciana

Gli italiani sono diventati meno conservatori di un tempo?

Gli italiani, conservatori per eccellenza, hanno sempre guardato l’erotismo con occhio apparentemente distaccato. Eppure la curiosità per un settore in forte ascesa deve essere stata più forte delle reticenze iniziali. E così, anche i nostri connazionali hanno ceduto al fascino provocante della lingerie sexy, tra cui spopolano i baby doll, le chemise e i tanto apprezzati completini in raso. Il tutto abbinato con vestaglie coordinate e pantofole in peluche. Capi d’abbigliamento ed accessori sexy che stanno facendo impazzire proprio tutti. E a confermarlo sono i numeri: nel 2018, il settore del sexy shop ha fatto registrare un incremento del fatturato pari al 40% rispetto all’anno precedente, mentre le stime parlano di un ulteriore aumento del 30% entro il 2020. Insomma, se le donne d’oltreoceano (ma non solo) hanno trovato nelle proposte di Victoria’s Secret (con le sue top model “Angelo” in slip di pizzo e push up) il marchio che le fa sentire femmine dentro e fuori, in Italia sono tante le aziende che stanno lanciando le loro collezioni sexy sull’onda di una richiesta in forte ascesa. Sono sempre di più le case di moda che propongono trasparenze hot, veli sensuali e slip minimali. In sostanza, stiamo assistendo al boom di uno stile che sta uscendo prepotentemente allo scoperto, contaminando sempre più il guardaroba femminile e web shop famosi come www.abbigliamentointimoatena.com con la sensualità che fino a pochi anni fa mancava e con quel tocco hot che oggi fa tendenza. Abiti-vestaglia, pigiami e corsetti trasformati in abiti da sera da utilizzare per nottate infuocate, sono il sogno di tante donne, ma anche e soprattutto di tantissimi uomini!