Punti luce sulle strade mantovane, via libera al progetto per ammodernare la rete  

Progetto

Approvato dal presidente della Provincia il Progetto definitivo dei lavori di riqualificazione degli impianti di illuminazione pubblica di proprietà dell’ente ai fini dell’affidamento in concessione dello stesso servizio integrato di ammodernamento e gestione – manutenzione degli impianti di pubblica illuminazione. L’obiettivo dell’operazione è quello di rendere più efficienti gli impianti di illuminazione esterna con l’impiego di sorgenti luminose a ridotto consumo (led) per avere un risparmio energetico.

Sostituzioni

Gli impianti di illuminazione a carico dell’amministrazione di via Principe Amedeo distribuiti su tutta la rete stradale sono 33 per una potenza complessiva impegnata di circa 366,920kW, corrispondenti ad una potenza media per punto luce di 305,65W pari a 756 pali di illuminazione oltre a 20 torri faro, per un totale di 1225 punti luce.

La maggior parte degli impianti è stata realizzata prima del 1998, (ha quindi oltre 20 anni di vita compresi i 17 impianti consegnati da ANAS alla Provincia nell’ottobre del 2001 in occasione del passaggio delle strade Ex Statali).  I punti luce sono attualmente comandati da interruttori crepuscolari standard, la cui tecnologia costruttiva e il basso livello di precisione nell’azionamento, comporta un funzionamento annuo di circa 4.300 ore. Considerato l’intero parco impianti attualmente presente, è possibile stimare un consumo energetico di circa 1.443.420,12kWh all’anno.

L’intervento dei soli lavori da realizzare comporta una spesa complessiva stimata di 721.129,80 euro.

Leggi anche:  Tanti partecipanti per la manifestazione "Quattro passi con Giammy" a Cologne

TORNA ALL’HOMPEGE