Problema accattonaggio Consiglio unito per una soluzione. Entro sessanta giorni una commissione tecnica redigerà il nuovo regolamento di Polizia urbana. Maggioranza e minoranza d’accordo sulla sensibilizzazione della cittadinanza.

Problema accattonaggio Quale soluzione?

A luglio il consigliere di Iseo anch’io Luca Romele aveva rimarcato la problematica degli accattoni molesti e insistenti riportando in Consiglio alcune lamentele dei cittadini.

Nei giorni scorsi Iseo civica ha presentato una mozione per modificare il regolamento di Polizia urbana relativamente alla vendita di merci nei parcheggi o per le vie del paese.

Ma come sottilineato dal comandante della Locale Giovanni Peroni, la mendicità non è un reato e non è perseguibile. Polizia e carabinieri continuano a controllare e identificare i questuanti, ma senza denunce o segnalazioni di accattonaggio molesto questo è quanto possono fare.

La soluzione? “Informare e sensibilizzare la cittadinanza affinché non vengano più dati soldi a queste persone – ha sottolineato Romele – E’ un problema di natura psicologica”.

Sindaco: “E’ un problema ma non si srtumentalizzi l’opinione pubblica”

“E’ evidente che il problema esiste – ha sottolineato il sindaco, Riccardo Venchiarutti – Sul fatto che il regolamento di Polizia urbana vada modificato e ammodernato non ci piove. Ma è evidente che non bisogna strumentalizzare la questione. E’ un problema che va effettuato con serenità ed efficacia”.

Leggi anche:  Al via l'anno catechistico a Quinzano d'Oglio

All’unanimità la mozione per la commissione tecnica

Iseo civica ha chiesto, tramite il testo di una mozione, di creare una commissione tecnica per redigere un nuovo regolamento entro 60 giorni. Al suo interno ci saranno i rappresentanti di tutte le Forze dell’ordine e due tecnici per la maggiornaza e due per la minoranza.

La mozione è stata votata all’unanimità e l’Amministrazione ha invitato i cittadini a non fare l’elemosina ai mendicanti.