Passaggi a livello: presentato dal Comune di Iseo il progetto per sopprimere quello di via Roma e quello di via Mier attraverso la creazione di due sottopassi.

Passaggi a livello: presentato il progetto per sopprimerli

Per la prima volta dopo decenni Iseo avrebbe la concreta possibilità di risolvere il problema dei passaggi a livello su via Roma e via Mier. Questo pomeriggio è stato presentato in Comune il progetto commissionato dall’Amministrazione uscente guidata dal sindaco Riccardo Venchiarutti per trovare una soluzione al problema delle sbarre che, con l’attivazione del servizio di metropolitana leggera tra Brescia e Iseo, si abbasserebbero ogni 15 minuti.

Il progetto

Il progetto di massima prevede la realizzazione di due sottopassi: uno all’altezza del parcheggio a due piani di proprietà di Ferrovie e l’altro poco più avanti in direzione di Provaglio. Entrambi sarebbero imboccabili tramite la creazione di una rotonda ellittica: il primo sbucherebbe in via XX Settembre, di fronte alla ex biglietteria della stazione, e sarebbe percorribile solo da auto e motocicli perché alto 3 metri; il secondo invece andrebbe a ricollegarsi a via Roma verso Provaglio e Brescia e sarebbe fruibile da tutti i mezzi.

Leggi anche:  Malore al mare in Sicilia, il ciclismo piange Felice Gimondi

Il costo? Quindici milioni di euro circa da finanziare con i fondi regionali per la soppressione dei passaggi a livello. Il tutto è stato inviato all’attenzione di Ferrovienord.

Minoranza all’attacco

“A seguito dell’incontro avuto da Iseo civica in Regione Lombardia con l’assessore ai Trasporti Claudia Terzi e con il presidente di Ferrovienord Paolo Nozza, quanto proposto dal sindaco non riscontra né una fattibilità tecnica né tanto meno economica”. I consiglieri di Iseo civica hanno espresso le loro critiche nei confronti del progetto che prevede la realizzazione dei due sottopassi per sopprimere i passaggi a livello di via Mier e via Roma.

Il servizio completo sul numero di Chiariweek di venerdì 17 maggio.

TORNA ALLA HOME PAGE