Passaggi a livello a Iseo: chiesto un nuovo progetto a Ferrovie. La società ha bocciato lo studio di fattibilità presentato dalla precedente Amministrazione di Iseo.

Passaggi a livello a Iseo: chiesto un nuovo progetto a Ferrovie

“Che entro l’autunno venga formalizzato un progetto per risolvere il problema dei passaggi a livello”. E’ questa la richiesta inoltrata a Ferrovie Nord dal sindaco di Iseo Marco Ghitti e dal suo vice, Cristian Quetti, dopo che la società dei trasporti ha valutato negativamente lo studio di fattibilità presentato a fine mandato dalla precedente Amministrazione. Al problema delle sbarre che si abbassano su via Roma e su via Mier con una frequenza di trenta minuti non è ancora stata trovata una soluzione che possa diventare un progetto finanziabile. Con l’attivazione del servizio di metropolitana leggera fra Brescia e Iseo, inoltre, la frequenza di passaggio dei treni sarà di quindici minuti, creando importanti blocchi alla circolazione.

I sottopassi sono stati bocciati

Lo studio realizzato dall’ingegner Marco Pazienza e presentato dall’Amministrazione del sindaco Riccardo Venchiarutti prevedeva la creazione di due sottopassi per le auto in via Roma: uno all’altezza del parcheggio a due piani di proprietà di Ferrovie e l’altro poco più avanti in direzione di Provaglio. Ferrovie invece aveva già proposto (sempre in via informale) di bypassare il passaggio a livello di via Roma tramite un sovrappasso ferroviario. In questo modo però via Mier sarebbe rimasta chiusa al traffico, creando problemi di collegamento fra la parte Nord del paese e quella a lago. Per entrambe le proposte si parlava di circa 15 milioni di euro.

Leggi anche:  Necropoli romana di Salò, se ne è parlato al Salo'tto della Cultura

TORNA ALLA HOME PAGE