Le segnalazioni dei cittadini si sono tradotte in un impegno delle Forze dell’ordine. Controlli mirati a contrastare l’occupazione abusiva dei posti auto riservati ai disabili da parte di incivili. Un fenomeno che si verificava soprattutto fuori dalle scuole rovatesi.

Parcheggi disabili: controlli a tappeto

Sono il 30% in più rispetto all’anno precedente le sanzioni accertate per la sosta sui parcheggi per portatori di handicap. Gli agenti hanno proceduto a contestare direttamente ai trasgressori le violazioni per sottolineare il forte disvalore del comportamento tenuto. I controlli si sono estesi anche all’uso improprio del contrassegno blu da parte di parenti e conoscenti dei titolari.

Incrementato anche il numero

Nel 2018, dopo un monitoraggio del territorio e delle richieste giunte al Comando di Piazza Garibaldi, sono stati aumentati del 10% i parcheggi a disposizione dei portatori di handicap. I posti auto verranno ulteriormente incrementati nel 2019. E’ stata inoltre introdotta anche l’esenzione al pagamento della sosta ai titolari di apposito contrassegno blu.

Leggi anche:  Il Monte Orfano ripulito dai rifiuti

Una questione di civiltà

“E’ indispensabile per un paese civile sensibilizzare anche gli automobilisti più indisciplinati al rispetto dei parcheggi per portatori di handicap”, fanno sapere dal Comando della Polizia Locale rovatese. Per questo motivo all’inizio di marzo gli agenti hanno intensificato i controlli i sui veicoli in sosta nei parcheggi per disabili.

TORNA ALLA HOME PAGE